Un occhio alle statistiche della serie A

Un occhio alle statistiche della serie A

Analisi dei bonus del campionato 2014/2015

di Riccardo Cerrone, @riki171980

La Lega Serie A, come ogni anno, pubblica i dati statistici della stagione. Quella passata è stata contrassegnata da ben 1024 gol realizzati, la Serie A è stato il campionato a 20 squadre più prolifico d’Europa. Spetta a  Totò Di Natale il gol più veloce (dopo 22″). La Roma è la squadra con il maggior possesso palla (30’04”), il Napoli quella che ha tirato di più in porta e nello specchio. Le presenze negli stadi sono state 8.414.422. calcipiazzatiSi segna più col destro (545, contro i 289 di sinistro) e dall’interno dell’area di rigore (868 contro i 156 da fuori). Il gol più rapido del torneo è stato quello di Di Natale, a segno dopo 22 secondi in Udinese-Genoa, ma la maggior parte delle reti è arrivata negli ultimi quindici minuti di ogni tempo. I rigori trasformati sono stati 83 (27 quelli parati), con il primato al Milan che dal dischetto è andato a segno 11 volte (8 con Menez, miglior rigorista). Rossoneri protagonisti anche nella gara con più gol segnati, la sfida col Parma della 2ª giornata terminata con la vittoria della formazione di Inzaghi per 5-4. In aumento rispetto alla scorsa stagione il numero delle doppiette (86 contro 79), ben 6 giocatori hanno realizzato una tripletta (Berardi, Djordjevic, Ekdal, Higuain, Icardi e Quagliarella), ma nessuno si è spinto fino al poker. Altri dati statistici sui singoli mettono in evidenza le capacità di recupero di Rugani (853 palloni strappati agli avversari), l’altruismo di Valdifiori (72 assist), la bravura di Sportiello (143 parate) e la pericolosità di Higuain (55 tiri nello specchio). In campo sono scesi almeno una volta 574 calciatori, tra i quali 82 esordienti Under 21. L’Inter ne ha schierati il maggior numero, 11. Rugani tra i giovani ha il maggior minutaggio, 3.631.

Al Fantacalcio

Le punte centrali, visti i gol realizzati in area, sono sempre le più prolifiche, sembra evidente. Da notare come la maggior parte dei gol sia concentrata nei 15min finali dei due tempi: in questo caso occhio anche ai subentranti, potrebbero portare bonus anche dalla panchina. Higuain il più pericoloso, Valdifiori l’uomo dal piede caldo, Rugani la diga e il muro Sportiello. Occhio ai rigoristi: su 87 rigori segnati, ma ben 27 sbagliati, parliamo di un rigore sbagliato su 4, una media altina. Sicuri che avere i rigoristi ne vale la pena?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy