Alla scoperta di Jeremy Toljan, nuova pedina dello scacchiere di De Zerbi

Alla scoperta di Jeremy Toljan, nuova pedina dello scacchiere di De Zerbi

Accelerata della società emiliana per il laterale tedesco che va così a sostituire un Lirola sempre più vicino all’addio

di Valentino Di Petrillo

Il nome di Jeremy Toljan non è nuovo al calciomercato italiano. Già in passato infatti il giocatore tedesco era stato seguito da società italiane, ed ora avrà finalmente la possibilità di potersi confrontare in un campionato come quello della Serie A con la maglia del Sassuolo.

LA CARRIERA DI TOLJAN

Arrivato al Borussia Dortmund nel corso del 2017 per una cifra vicina ai sette milioni di euro, non è mai riuscito ad affermarsi definitivamente. Il giovane laterale tedesco è cresciuto nell’Hoffenheim, società con la quale ha debuttato nel corso della stagione 2013-2014. Nei tre anni successivi ha racimolato sempre più presenze, che gli hanno poi permesso di ottenere non solo la convocazione con la Nazionale Under 21 ma anche di essere acquistato da uno dei maggior club tedeschi. Tuttavia l’esperienza con il Borussia Dortmund non è durata molto, dal momento che nella passata stagione, Toljan si è ritrovato principalmente a giocare in Scozia con la maglia del Celtic. Esperienza non del tutto negativa, ma che comunque non gli ha permesso di ottenere una conferma nella squadra giallonera. Al Sassuolo dovrà superare la concorrenza di giovani interessati come Adjapong, ma in chiave fantacalcio cosa è lecito aspettarsi da Toljan?

AL SASSUOLO PER RILANCIARSI E TORNARE GRANDE?

Il tedesco classe 1994, è un difensore di grande duttilità essendo abile a giocare sia sulla fascia destra che su quella sinistra. Dotato di buona tecnica, è abile sia nel palleggio che nello scambiare la palla con i propri compagni. Altro punto a sua favore è la corsa. Questa caratteristica in particolare gli ha permesso in passato di giocare anche più alto lungo la linea dei centrocampisti. In particolare sulla fascia destra ha mostrato buone doti offensive, non facendo però mai mancare il proprio apporto in fase di copertura.

In conclusione potrebbe rivelarsi un jolly molto utile non solo per il Fantacalcio ma anche per lo stesso De Zerbi, dal momento che l’allenatore della squadra emiliana in passato ha alternato schieramenti sia con la difesa a quattro che con la difesa a tre.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy