The day after: 1a giornata

The day after: 1a giornata

Tra gioie e dolori, lacrime e sfottò: il lunedì del fantacalcista

di Nicolò Premoli, @NicoloPremoli

Prima giornata. Prime formazioni che prendono la via del gruppo Whatsapp o del vostro gestionale e primi insulti del tutto gratuiti verso l’avversario. Il primo appuntamento con la Serie A dopo mesi di astinenza ha però un sapore agrodolce. C’è infatti chi, preferendo attendere la chiusura del mercato, non ha ancora fatto l’asta. Quell’obiettivo tanto inseguito e gelosamente custodito in qualche post-it nascosto chissà dove potrebbe naturalmente uscire allo scoperto nei primi novanta minuti stagionali. Alla faccia del risparmio e del fascino della sorpresa.

Occasioni sfumate

«Ha segnato la Lazio»
«Chi ha fatto gol scusa?»
«Kishna mi pare»
«Ma porc….»
(La gioia del fantacalcista che aveva puntato Kishna come scommessa a 1 credito)

Sto parlando naturalmente di Kishna, il gioiellino di casa Lazio che in tanti avevano puntato all’asta come classica scommessa a 1 credito. Se prima di sabato potevate portarlo a casa con poco adesso l’effetto gol alla prima giornata vi costringerà agli straordinari. Occhio però a non esagerare abbagliati dal +3 dell’esordio. A chi invece chiedeva cosa ci facesse in Serie A ha risposto Mancosu segnando contro la Lazio. Probabilmente solo nelle leghe a 12 o più partecipanti qualcuno aveva puntato l’attaccante sardo che fa il suo esordio in A a 31 anni. Fatto sta che sono già piovuti i primi pianti per quel gol lasciato in tribuna. Ma voi davvero avreste schierato Mancosu contro la Lazio? Lacrime che scorreranno copiose anche per chi aveva carezzato la prospettiva di portare a casa Baselli per una manciata di crediti: dovrete aprire il portafoglio.

Muriel scatenato, Romagnoli un po’ meno

Era da qualche tempo che non si assisteva ad una doppietta di Muriel, per essere precisi dal 14 aprile 2013: il Carpi è affondato sotto i suoi colpi riportando alla mente quel Sassuolo che ne prese 7 dall’Inter e il Pescara di qualche stagione addietro. Un ottimo esordio fantacalcistico per il buon ciccio-bomber, una mattinata di pianti disperati per chi aveva scommesso su Brkic. Di certo storceranno il naso anche coloro che hanno speso qualcosa in più del dovuto per Romagnoli. Non si è certo visto Nesta in quell’intervento in ritardo che ha regalato alla Fiorentina il primo rigore della stagione. In compenso Paolo Sousa potrebbe aver risposto ad un quesito fondamentale del fantacalcio, una domanda che lasciava insonni fantallenatori di tutte le latitudini: sarà Ilicic il rigorista della Fiorentina? Una certezza ancora da costruire. Quel che invece è certo è il primo +3-3 della stagione firmato da Lazzari.

Biglia: appena comprato, già rotto. Capel che combini?

Succede che all’asta hai puntato forte su un giocatore. Hai deciso di affidare proprio a lui uno slot da titolare nel reparto confidando nelle sue 38 presenze. Il destino invece ha deciso che quel giocatore dovrà rompersi a 24 ore dalla chiamata all’asta. Destino che ha incrociato la sua strada con quella di Biglia che ne avrà per almeno un mesetto. Un titolare prende già la via dell’infermeria: vi toccherà tirare fuori dal cilindro qualche tappabuchi già dalla seconda giornata. Sorte diversa è toccata a Diego Capel che entrato al 52esimo ha preso la via dello spogliatoio dopo soltanto diciassette minuti di gioco. A quanto pare Gasperini non ha gradito quanto mostrato in campo dall’esterno: un poco rassicurante 5 in pagella per iniziare bene il campionato.

Quei gol presi allo scadere…

Se c’è una cosa che il fantacalcista non sopporta è senza dubbio il subire un gol a tempo scaduto. Quando ormai ci si è alzati dal divano e spento Diretta Gol. Ad inaugurare la sequela di +3 incassati in pieno recupero è un giocatore che non ti aspetti proprio: El Kaoutari (già ribattezzato El Kacoso). Subire un gol da un difensore che in carriera aveva segnato solo una rete in Ligue One è roba da linciaggio. Chi ha azzeccato il suo gol, oltre ad aver speso un discreto bonus con la fortuna, sarà infatti vittima di minacce poco velate sul rispettivo gruppo di Whatsapp. Minacce che saranno senza dubbio rivolte anche ai possessori di Jovetic che segna al 93esimo subentrando al ben più quotato Icardi. Il classico gol che potreste lasciare in panchina salvo pentirvene rosicando in modi poco ortodossi: soprattutto se quel +3 disperso vi regala il primo pareggio della stagione. Ed ecco che all’improvviso vi chiedete: «Ma perchè ho iniziato il fanta anche quest’anno?». Bentornati all’inferno.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy