Preview Bundesliga stagione 2015-2016

Preview Bundesliga stagione 2015-2016

Sarà ancora dominio Bayern o ci sarà spazio per una sorpresa? Scopritelo con la nostra analisi

di Redazione Betting

Preview Bundesliga stagione 2015-2016

La scorsa stagione della Bundesliga è stata caratterizzata da una corsa solitaria verso il titolo da parte del Bayern Monaco che ha concluso con un vantaggio di 10 punti sul Wolfsburg. Il campionato è stato vinto con 5 giornate d’anticipo avendo, inoltre,  il miglior attacco e la miglior difesa di tutto il torneo, a dimostrazione dello strapotere degli uomini di Guardiola.

Le novità della stagione 2015-16

La stagione di Bundesliga avrà inizio il 14 agosto per terminare il 14 maggio 2016. Anche il campionato tedesco, quindi, inizierà con il calciomercato ancora aperto, con possibili cambiamenti anche dopo la partenza del torneo. Le squadre provenienti dalla serie inferiore sono solo due: Ingolstadt e Darmstadt.

Lotta per il titolo

Ibundesliga-championship-trophy-08222014_1gwm5k743p2sv1kjoqadhz16tzl Bayern Monaco è il super favorito per il titolo grazie anche all’acquisto di due ottimi giocatori come Arturo Vidal dalla Juventus e Douglas Costa dallo Shakhtar. Un altro nuovo innesto è il giovane centrocampista Joshua Kimmich che dovrà lottare per trovare posto nel forte centrocampo bavarese, nonostante il trasferimento di Bastian Schweinsteiger al Manchester United. Il Bayern resta, comunque, troppo forte per avere rivali in Bundesliga. Il Borussia Dortmund ha avuto una brutta stagione, salvata parzialmente con la qualificazione in Europa League. Il grande cambiamento di quest’estate nel Borussia è stata la partenza dell’allenatore Jurgen Klopp, sostituito da Thomas Tuchel, Non hanno comprato molti nuovi giocatori ma hanno perso solo Jojic Milos, Sebastian Kehl che ha concluso la sua carriera e Ciro Immobile, ceduto in prestito al Siviglia. L’unico vero acquisto è stato il centrocampista Gonzalo Castro dal Bayer Leverkusen. I gialloneri sono riusciti a mantenere i loro giocatori migliori (Hummels, Gundogan, Reus, Mkhitaryan e Aubameyang) e ciò sarà, molto probabilmente, sufficiente per piazzarsi dietro il Bayern. Il Wolfsburg ha giocato un grande calcio la scorsa stagione, terminando al secondo posto e vincendo la Coppa di Germania per la prima volta nella storia del club, battendo in finale il Borussia Dortmund. La rosa è rimasta quasi la stessa ma è possibile che ci siano cambiamenti prima della fine della finestra estiva di mercato, visti gli interessamenti di molti club per Kevin De Bruyne e Perisic. Hanno rafforzato, comunque, il reparto offensivo con Max Kruse dal Borussia M’gladbach e se ripetono il calcio brillante dello scorso anno non avranno problemi nel guadagnare un posto in Champions League. Il Leverkusen sembra leggermente indebolitosi in questa finestra di mercato, viste le cessioni di Gonzalo Castro, Josip Drmic, Stefan Reinartz e l’addio al calcio di Simon Rolfes. A centrocampo è rientrato Stephan Kramer ed è stato preso Charles Aránguiz, in difesa è arrivato il giovane Jonathan Tah, mentre in attacco il nuovo acquisto è Admir Mehmedi dal Friburgo. Dalle aspirine ci si aspetta una lotta per il terzo o quarto posto, tutto il resto sarebbe una vera sorpresa.

Obiettivo Europa

IBayern-Munich e Borussia-Dortmund-Bundesligal Borussia Mönchengladbach, impegnato in Champions League, ha cambiato poco, infatti, ha perso Kruse e Kramer ma li ha rimpiazzati prendendo Drmic e Stindl, oltre al giovane difensore svizzero Elvedi. Lo Schalke 04 non soddisfatto della scorsa stagione ha cambiato molto in fase di mercato e punta alla qualificazione in Champions. Tante partenze illustri (Papadopoulos, Barnetta, Obasi, Farfan, Fuchs) ma anche tanti innesti di buon valore (Nastasic, Di Santo, Geis, Caicara). L’Hoffenheim può candidarsi, quest’anno, per un posto in Europa League anche se deve fare  i conti con la partenza del suo giocatore migliore, Firmino (Liverpool). Con i soldi arrivati dalla cessione del brasiliano è stato possibile rinforzare la squadra in ogni settore, infatti, sono arrivati: Fabian Schar dal Basilea, Kaderabek dallo Sparta Praga, Jonathan Schmid dal Friburgo e l’attaccante Kevin Kuranyi. L’Eintracht Francoforte potrà anch’esso ambire ad un posto in Europa ma sarà molto dura vista la concorrenza. Ha perso il portiere Trapp e il brasiliano Piazon, rientrato al Chelsea, ma ha ingaggiato nuovi giocatori per migliorare tutte le zone del campo (Lindner, Castagnois, Abraham e Reinartz).

Tranquillità e lotta salvezza

Il Werder Brema, partito male la scorsa stagione per poi riprendersi e finire al 10° posto, non ha cambiato molto e con tutta probabilità terminerà la stagione a metà classifica. L’Amburgo viene da due anni orribili dove è stato pesantemente invischiato nella zona rossa. Nel mercato estivo vi sono state alcune partenze di rilievo (Behrami e Van der Vaart) ma anche alcuni acquisti (tra cui Ekdal, ex Cagliari) che danno speranza ai tifosi della squadra allenata da Labbadia. L’Augsburg, una delle rivelazioni della scorsa stagione, si troverà ad affrontare il doppio impegno campionato-Europa League ma in fase di mercato la rosa non è stata potenziata e quindi c’è il rischio di pagare in Bundesliga lo sforzo europeo. Lo Stoccarda, infine, dovrebbe vivere una stagione tranquilla con qualche piccola speranza di lottare per l’Europa League. La squadra è stata potenziata e non ha perso gli elementi fondamentali della scorsa stagione. A giocarsi, quasi certamente, la sfida salvezza, saranno le neopromosse Ingolstadt e Darmstadt (rivoluzionato in difesa) che non sembrano avere qualità sufficienti per ambire ad una stagione tranquilla. Oltre a loro, altre squadre non sembrano avere una rosa di grande qualità: l’Hannover (che ha venduto i suoi migliori uomini offensivi), il Colonia, il Mainz (che ha perso Okazaki e Geis nella finestra estiva di mercato) e l’Herta Berlino (unico acquisto importante Darida dal Friburgo) che dovrà migliorare il suo rendimento esterno per non essere coinvolto nella battaglia salvezza.

Antepost

Solo un exploit inaspettato di una delle avversarie potrebbe fermare il Bayern Monaco impedendogli di diventare campione per il terzo anno di fila. Viste, dunque, le quote molto basse proposte per i bavaresi vincenti campionato proviamo a individuare il Vincente Bundesliga senza Bayern. Tra le quote proposte da Paddy Power sembra molto interessante quella del Dortmund@3.25 che ha la qualità per piazzarsi dietro il Bayern e fare meglio del Wolfsburg, impegnato in Champions e disturbato dal mercato, e del Bayer Laverkusen.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy