“Mai dire Fantacalcio”: storie, aneddoti e gags legati al gioco più bello del mondo

“Mai dire Fantacalcio”: storie, aneddoti e gags legati al gioco più bello del mondo

Dal “Se non mi lasci Castellini del Perugia finisce male!” all’amore cinematografico per Cascione: quando il Fantacalcio ti fa uscire di senno

di Redazione Fantamagazine

“Ho visto gente ammazzarsi per Castellini del Perugia e Cascione del Cesena” …Possiamo vivere senza fidanzata, senza moglie, senza sesso (almeno per un po’…) senza dolci, senza birra e senza vacanze ma non senza Fantacalcio: quest’ultimo è una presenza fissa nella vita di tutti gli amanti del calcio, è come l’amico del cuore che accompagna la tua esistenza da anni ed anni rendendo felici o amare le tue domeniche, è come la “pastarella” dopo il pranzo domenicale o il pezzo di pane inzuppato nel ragù la domenica mattina. Insomma, senza Fantacalcio non si può stare e, come ogni cosa importante che si rispetti, anche “il gioco più amato dagli italiani” (come direbbe la Cuccarini), è legato ad aneddoti, storie curiose e gags esilaranti che rimarranno per sempre impressi nelle nostre menti ed è per questo motivo che noi della “Fantamagazine’s Band” abbiamo deciso di svelarvi le nostre storie e aneddoti legati al Fantacalcio nella prima puntata di “Mai dire Fantacalcio“. Buona visione e “non cambiate…sito”!

Quando una amicizia storica rischiò di finire per colpa di Castellini del Perugia ma fu salvata da Calderon del Napoli…

Estate 1997, dopo una buona stagione nelle fila del Perugia il terzino sinistro Marcello Castellini passa alla Sampdoria di mister Menotti finendo nelle mire fantacalcistiche di Marco (il sottoscritto, nonché autore di questo articolo) ed Antonio, il suo miglior amico dal lontano 1986… – “Antonio, io ho fatto un po’ di calcoli: penso di fare l’asta per Castellini” – “Ma come? Se ieri hai promesso di lasciarmelo! Lo seguo da mesi e tu ora vuoi fare l’asta?” – “Ma è un terzino, fa un sacco di cross e a Perugia ha fatto molto bene” – “E sti c…! Ci sono tanti difensori, proprio quello che ho puntato io vuoi prendere? 

Marcello Castellini (il secondo in alto da sinistra) con la maglia del Perugia 1996-97 (foto: grifovunque.com)
Marcello Castellini (il secondo in alto da sinistra) con la maglia del Perugia 1996-97 (foto: grifovunque.com)
– “Oh, che ci posso fare? Mi piace…” – “Se non mi lasci Castellini finisce male…” – “Fai come vuoi! Dopo un’ora di silenzi e riflessioni… – “Senti Marco, non possiamo litigare e non parlarci per colpa di Castellini…ho forse trovato una soluzione?” – “Quale? ” – “Non faccio l’asta per Protti del Napoli se mi lasci Castellini!” – “E mi lasci anche Calderon? Sai, per me è più forte di Ronaldo dell’Inter…” – “Si certo…Vabbè, comunque si, ci sto”. P.S. Quell’anno, stagione 1997-98, Castellini disputò un campionato anonimo a Genova mentre Protti e Calderon furono due flop di quel Napoli che arrivò ultimo in classifica e retrocesse in Bdopo oltre 30 anni.

Cascione del Cesena e quell’amore fantacalcistico nato da “Così parlò Bellavista”…

Emmanuel Cascione del Cesena (foto: zimbio.com)
Emmanuel Cascione del Cesena (foto: zimbio.com)
Chi di voi ha avuto la fortuna di vedere “Così parlò Bellavista”, film del 1984 diretto da Luciano De Crescenzo che rappresenta uno splendido spaccato della Napoli dei primi anni ’80, ricorderà sicuramente la scena girata lungo i corridoi del Tribunale di Napoli: tra un “povero Cristo” che chiede protezione dalla Camorra, una vecchietta che chiede informazioni e un testimone fiero della sua A112 “Elegant”, c’è un cancelliere che più di una volta rompe la scena urlando “Avvocato Cascioneeeee” (minuto 0:09, 1:52, 1:55, 2:23 del video qui presente tratto da Youtube) facendo diventare questa esclamazione una frase cult del cinema degli anni ’80 tanto da influenzare anche i Fantallenatori. In che modo? Così… Asta del Fantacalcio, siamo ai centrocampisti, lettera C, ogni volta che arriva il turno di Cascione (quando giocava in A con Pescara e Cesena), l’ammiratore del mediano di Catanzaro chiede il silenzio in aula, si alza in piedi, urla a squarciagola “Avvocato Cascioneeeee!” e offre l’inverosimile pur di portarlo nella propria squadra. “Se non prendo l’avvocato Cascione non partecipo al Fantacalcio” e guai a chi glielo soffia…

“Mai dire Fantacalcio”: vai col liscio

Così come i giocatori, anche i Fantallenatori vanno di “liscio” rendendosi autori, involontari e non, di gags da cabaret… – “Lasciatemi Mexes, Torres, Balzaretti e Gilardino: nella mia squadra voglio tutti giocatori biondi e mesciati come me!”  – “Luis Romero sarà il nuovo Fonseca di Cagliari!” (stagione 1996-97, 10 presenze, 0 gol) – Acquà(h) e Allà(n): sono i primi due nomi della lista dei centrocampisti o è una semplice indicazione?

Ante Vukusic, dalla A alla Lega Pro (foto: messinaspotiva.it)
Ante Vukusic, dalla A alla Lega Pro (foto: messinaspotiva.it)
– Asta furibonda per l’attaccante croato del Pescara Vukusic: “Questo è fortissimo”, disse uno dei contendenti. Zero gol in A, è vicino al Messina in Lega Pro. – “Uno che di nome fa Antòn nella propria squadra deve per forza avere Chev…Anton
Ernesto Chevanton, ex idolo di Lecce (foto: leggionline.it)
Ernesto Chevanton, ex idolo di Lecce (foto: leggionline.it)
“Se mi dai Vega e Pascolo del Cagliari ti pago il girone di ritorno del Fantacalcio!” (rispettivamente difensore e portiere del Cagliari 1996-97, entrambi svizzeri: per la vostra incolumità, non nominateli mai ad un tifoso sardo). – “Quest’anno punto sull’esperienza: prendo Toni, Totti e Pazzini“: si infortunano tutti e tre e chiama la propria squadra “Beverly INPS 90210″… E voi? Avete aneddoti o pazzie legate alle vostre esperienze di Fantacalcio? Segnalatecele…Sarete voi, magari, i protagonisti della prossima puntata di “Mai dire Fantacalcio”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy