Focus on – Andres Cubas, Pescara: la scheda fantacalcio

Scopriamo l’utilità del “Leoncito” al Fantacalcio: nuovo fenomeno o possibile flop?

di Piergiuseppe Musolino, @PiergiuMusolino
Il Pescara batte il colpo: firma Andres Cubas, mediano classe ’96 in prestito con diritto di riscatto dal Boca Juniors. L’affare si è concluso sulla base di un prestito oneroso per circa 200 mila euro e un diritto di riscatto (solo in caso di retrocessione) a 5 milioni di euro. Su Cubas si era già imposta la Juventus opzionandolo nell’affare Tevez: al Pescara adesso può contribuire alla causa salvezza? Aumenterà la collezione di argentini in Italia o sarà una “toccata e fuga”? Scopriamo assieme le caratteristiche del “Leoncito”.

Titolarità: Buono

Salute: Ottimo

Bonus: Sufficiente

No Malus: Buono

Lega a 8: 7°/8° slot

Lega a 10: 7°/8° slot


ANDRES CUBAS: CARATTERISTICHE TECNICHE

163 centimetri di classe per 60 kg di tecnica, il tutto con la freschezza di un classe ’96: non chiamatelo Messi, non ci assomiglia per niente. “El Leoncito” (letteralmente “Il leoncino”) è uno dei giovani più talentuosi del Boca Juniors, sul quale già la Juventus aveva messo un occhio. Per un ’96 trovare spazio non è mai facile però: ha giocato con Tevez “solo” 3 volte quest’anno e adesso sente di dover giocare titolare per dimostrare il suo valore. Andres è il classico centrocampista dinamico, molto veloce grazie al suo baricentro basso e dotato di una tecnica sopraffina. Non lo si trova mai vicino alla porta, difatti i suoi numeri parlano di tante presenze con le giovanili, pochi falli, ancor meno gol. Andres è il classico centrocampista altruista, di “rottura”; ottimo nei passaggi lunghi e corti che effettua con entrambi i piedi, efficace sia in fase difensiva, impostando l’azione, sia in fase offensiva, spedendo con precisione i compagni in rete. Cubas è il classico mediano adatto a qualsiasi centrocampo, che può giocare tanto con Bentancour e Gago come mezzala in entrambi i lati in un centrocampo a 3, sia dietro Memushaj e Benali in un centrocampo a 4.
In Argentina lo hanno già definito “el padre de la recuperación de la pelota” (letteralmente il padre del recupero della palla) , ma solo il tempo ci dirà se siamo di fronte a un nuovo talento.

Due giornalisti argentini illustrano il gioco di Andres Cubas, servizio di DxTv

ANDRES CUBAS: CHE UTILITÀ AL FANTACALCIO?

Andres è un giovane di prospettiva che ha un piccolo difetto per il nostro calcio, oltre a quello di essere relativamente basso e avere quindi difficoltà nei numerosi contrasti tipici del campionato italiano: è un argentino che non ha mai giocato fuori dal suo Paese. Far scoppiare un nuovo Almeyda è ora compito di Oddo e dei tifosi del Delfino, che dovranno valorizzare, senza accelerare i tempi, il suo talento concedendogli il giusto spazio. Non lo consigliamo vivamente nelle leghe poco numerose (da 8 partecipanti in giù), altrimenti potete caldamente farci un pensiero: un mediano regolarista può sempre rendersi utile, e dopo il caos Memushaj può anche diventare il nuovo rigorista. O il nuovo Gabigol…
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy