Fantamagazine chiama, Giuseppe Iachini risponde.

Fantamagazine chiama, Giuseppe Iachini risponde.

(Fanta)intervista all’allenatore del Palermo su tematiche fantacalcistiche.

di Fabio Lilliu

Una delle sorprese della scorsa stagione, il Palermo di mister Iachini punta a riconfermarsi in questa e raggiungere una tranquilla salvezza con un certo anticipo. Se poi sarà lecito sognare, si vedrà solo una volta raggiunta la zona tranquillità. Noi di Fantamagazine.com abbiamo voluto (fanta) intervistare l’allenatore, con un occhio di riguardo sui tanti giocatori che hanno iniziato a farsi conoscere nella passata stagione.

Mister Iachini, buongiorno. Si ricomincia la stagione con la consolidata squadra della scorsa stagione, ma senza Dybala. Come cambiano le cose, in particolare in avanti?

vazquez
Franco Vazquez
Buongiorno. È vero che abbiamo perso un giocatore importantissimo come Dybala, ma è anche vero che ripartiamo da un giovane in rampa di lancio come Belotti, mediavoto 5,97, fantamedia 6,4 capace di portare a casa un bottino di 6 gol giocando praticamente solo da subentrante, e da un Vazquez che sarà chiamato a prendersi la squadra sulle spalle dopo la scorsa ottima stagione che l’ha visto protagonista assoluto con 10 gol, 7 assist, media voto di 6,28 e fantamedia di 7,11: inutile dire che se dovesse essere listato ancora centrocampista sarebbe un top. Inoltre arriverà un altro attaccante dal mercato, che potrebbe giocarsi il posto con Belotti o coesistere con le altre due punte: a seconda di quale delle due si realizzerà, cambierà l’appetibilità sia dell’attaccante sia di tanti giocatori della squadra.

Posso chiederle di approfondire questo punto, sia sul modo di giocare che sui giocatori in questione?

Luca Rigoni
Luca Rigoni
Certamente. Il Palermo gioca di base con il 3-5-2 ma è capace di altre soluzioni tattiche, per esempio di giocare con una difesa a quattro e tre giocatori offensivi – potete chiamarlo 4-3-1-2 o 4-3-2-1 a seconda degli interpreti. Nel precampionato stiamo provando entrambe le disposizioni, ed entrambe potranno essere utilizzate. Nel 3-5-2 chi ci guadagna sono principalmente le mezzali con i loro inserimenti che in questo contesto diventano pericolosissimi, ne è testimone la stagione di Rigoni (media voto del 6,16 e 9 gol in 31 presenze) e in parte anche quella di Chochev (3 gol in 16 presenze). Anche gli esterni hanno una maggiore licenza di spingere, il che sarebbe vantaggioso in particolare per Lazaar, dalla media voto non impeccabile (5,86) ma portatore di 2 gol e 3 assist nella passata stagione. A farne le spese sarebbe invece Belotti o l’altra punta, dato che non potrebbero coesistere essendo un posto in avanti già occupato da Vazquez. Nel caso si giocasse a tre punte invece i giocatori sopracitati perderebbero appetibilità avendo in generale compiti più difensivi, sia i centrocampisti che i terzini, che quindi vedrebbero i loro bonus diminuire. A guadagnarci sarebbero invece Belotti e la seconda punta nel caso dovesse arrivare un giocatore in questo ruolo, mentre se dovesse arrivare un giocatore con caratteristiche più da rifinitore la finalizzazione sarebbe concentrata sul nazionale Under italiano, che quindi si ritroverebbe nelle condizioni ideali.

A proposito di centrocampisti, com’è la situazione in quel ruolo?

Al momento i titolari sono gli stessi dell’anno scorso, Rigoni Jajalo e Chochev, mentre i nuovi arrivati Benali, Brugman e Hiljemark sono le riserve. Tuttavia nulla è definitivo, giocatori che han fatto bene nel campionato cadetto come i primi due o dalla personalità dello svedese sono capacissimi di conquistarsi il posto. In ogni caso il regista è da evitare fantacalcisticamente: Maresca e Jajalo nella scorsa stagione hanno raccolto in totale un gol e un assist, dovuti entrambi al secondo, quindi non aspettatevi bonus.

Per concludere, può darci qualche consiglio sulla difesa?

gonzalez
Giancarlo Gonzalez
Sì, certo. Sorrentino e Gonzalez sono i punti fermi del reparto arretrato, entrambi affidabilissimi come media voto (6,17 il primo, 6,09 il secondo, ma quasi mai insufficiente). Il portiere inoltre è abbastanza solido anche a livello di gol subiti quando non ci sono defezioni importanti in difesa, mentre il costaricano va vicino al gol con una discreta frequenza, potrebbe avere più fortuna della passata stagione. Per quanto riguarda gli altri l’unico nome su cui mi sentirei di puntare come scommessa è Goldaniga, che parte dietro i compagni di reparto ma potrebbe avere le qualità per conquistarsi un posto. Il contenuto dell’intervista è frutto dell’immaginazione del redattore, ma offre interessanti spunti riguardo e dinamiche del Palermo dal punto di vista fantacalcistico.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy