Benvenuti in A – Antonio Di Gaudio, l’attaccante aggiunto

Benvenuti in A – Antonio Di Gaudio, l’attaccante aggiunto

Alla scoperta dell’ala del Carpi, una delle possibili sorprese di questo campionato.

di Andrea Riefolo, @Andrea_Rie2

Eccoci al nuovo appuntamento della rubrica “Benvenuti in A”, la redazione di fantamagazine.com vi vuole presentare l’ala del Carpi: Antonio Di Gaudio.

Titolarità:Buono
Salute:Ottimo
Bonus:Buono
No Malus: Buono
 Lega a 8: 8° slot
Lega a 10:6/7° slot

La storia di Di Gaudio

Antonio Di Gaudio, nato a Palermo il 16 Agosto del 1989, muove i suoi primi passi da calciatore nel settore giovanile del Palermo. Finiti i due anni di Primavera, non viene riconfermato in prima squadra, così riparte dal Virtus Castelfranco in serie D. Con la squadra emiliana disputa tre anni a buoni livelli che gli permettono di arrivare in doppia cifra nell’ultima stagione. Nel 2010 viene acquistato dal Carpi, appena promosso dalla serie D, e di qui inizia il suo percorso di crescita personale e professionale. In 5 anni conquista tre promozioni, e nell’ultima, nonché la più importante, lui è uno degli artefici principali con 8 gol e 2 assist. Quest’anno disputerà il primo campionato in serie A.

Il ruolo e le caratteristiche di Di Gaudio

Totò Di Gaudio è un giocatore piccolo e veloce, bravissimo nello stretto grazie ai suoi dribbling brucianti, che gli permettono di saltare l’uomo la maggior parte delle volte. Nel 433 di Castori preferisce giocare come ala sinistra, in modo da rientrare sul destro e colpire con i suoi tiri a giro. Può giocare anche ala destra o come centrocampista di fascia in un centrocampo a quattro.

Di Gaudio al fantacalcio

Di Gaudio è uno dei calciatori fantacalcisticamente più appetibili del Carpi, infatti, un giocatore listato centrocampista che gioca in attacco, è un’occasione rara, da non lasciarsi sfuggire. Solitamente i giocatori tecnici come lui  lasciano il segno in serie A, magari non farà 8 gol come l’anno scorso, ma un 4/5 gol sono alla sua portata. Non mancano, però, i fattori negativi da prendere in considerazione: l’anno scorso Di Gaudio è stato il giocatore più sostituito del Carpi; il suo, infatti, è un ruolo dispendioso e Castori è solito cambiare le ali dopo 60-70 minuti. Sappiamo tutti che in termini di voti questo gli costerà un’insufficienza, anche non meritata. Concludendo, possiamo dire che Di Gaudio entra di diritto tra le possibili sorprese del Carpi, se si confermerà sui livelli dell’anno scorso vi ritroverete un’arma in più nel vostro centrocampo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy