Milan-Verona: gol di Calhanoglu o autogol di Heurtaux?

Milan-Verona: gol di Calhanoglu o autogol di Heurtaux?

Calhanoglu su retropassaggio di Suso calcia forte e teso. Heurtaux si frappone e la devia in rete. Gol o autogol?

di Giovanni Sichel, @SichelGiovanni

Ennesimo caso dubbio di questa stagione. L’azione è concitata nell’area del Verona con Suso che da fondo campo la butta al centro bassa e tesa, dove arriva Calhanoglu che calcia più forte che può verso la porta. Heurtaux però è lì e prova a frapporsi fra palla e porta, ma con l’unico risultato di spedirla sotto la traversa. Cosa prevede il regolamento della Lega Serie A in questi casi? Esiste un documento, reperibile sul sito della Lega Serie A, che s’intitola Linee guida per l’assegnazione dei gol dubbi che recita così:

“1. Autogol Una rete è classificata come autogol quando: A. Un giocatore involontariamente calcia la palla direttamente nella propria porta. E’ il caso di un retropassaggio sbagliato o di un rinvio errato. B. Un giocatore devia nella propria porta un tiro, un cross o un passaggio di un avversario non indirizzato nello specchio della porta. Precisazioni: – Non sono considerati autogol i tiri nello specchio della porta che vengono deviati da un difensore. In questi casi si assegna pertanto la marcatura all’autore del tiro in porta. – Sono considerati autogol i tiri che terminano sui legni della porta (pali e traversa) e vengono successivamente deviati in rete da un giocatore difendente.”

Come evidenziato dal grassetto, in questa situazione, considerando che il tiro dell’attaccante rossonero sembrerebbe diretto verso lo specchio della porta avversaria, possiamo affermare che il gol è del numero 10 del Milan e non si tratta di autogol da parte del difensore veronese.
Decisione che d’altronde al momento è unanime sulle varie fonti dei tabellini, dalla Lega Calcio alla Gazzetta dello Sport.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy