Udinese-Bastia 2-3, rimandata la coppia Di Natale-Zapata. Ancora benissimo Aguirre.

Udinese-Bastia 2-3, rimandata la coppia Di Natale-Zapata. Ancora benissimo Aguirre.

Primo tempo totalmente da rivedere ed in balia dei francesi, nella ripresa meglio i bianconeri

di Mauro Miani, @mauromiani90

Udinese a due facce nell’amichevole del 1 Agosto contro il Bastia, il club corso sicuramente più avanti di condizione, la Ligue 1 inizierà la settimana prossima, parte subito fortissimo mettendo in serie difficoltà i bianconeri e siglando nei primi 30 minuti tutte e tre le reti. Nel secondo tempo Colantuono cambia 6/11 e si vede tutt’altra squadra con un ispiratissimo Aguirre che sigla una doppietta. Il mister per questa partita ha dovuto fare a meno di Heurtaux e Wague fermi ai box, ed di Adnan che è dovuto volare in Iraq per sistemare delle questioni burocratiche.

Udinese – Bastia 2-3 (0-3 p.t.)

Formazione quasi titolare quella schierata nel primo tempo a Lignano, Colantuono date le assenze in difesa è obbligato nelle scelte, a centrocampo invece fiducia ad Iturra. In attacco esordio per la coppia Di NataleZapata.
Il  3-5-2 il modulo con il quale l’Udinese è scesa in campo:

Karnezis
Piris Danilo Domizzi
Widmer Kone Iturra Fernandes Edenilson
Di Natale D.Zapata

Brutta bruttissima Udinese quella vista nel primo tempo, i bianconeri già dalle battute iniziali vanno in sofferenza quando Iturra scivola regalando un pallone d’oro ad Ayite che si invola e dopo aver saltato Piris calcia alto. La risposta dell’Udinese arriva poco dopo con un tiro di Widmer che però non sorprende il portiere avversario. Neanche un minuto dopo il Bastia riparte in contropiede con Kamano che va via ad Edenilson, non buona la sua prova a sinistra, e mette in mezzo per Brandao che da due passi sigla l’1a0, nell’occasione molto male anche Domizzi troppo tardivo nel rientro. Il centrale dell’Udinese ancora male in occasione del raddoppio francese, Kamano sempre in contropiede mette in mezzo un pallone sul quale Ayite arriva per primo ed in maniera abbastanza goffa insacca.
Al 2o’ si vede finalmente Di Natale, cross di Edenilson, pallone addomesticato e destro secco che finisce di poco a lato, Iturra poco dopo cerca di innescare Zapata, ma il colombiano è in offside.
Il terzo goal arriva sempre da sinistra con Cahuzac che liberissimo serve in area Kamano che non sbaglia, nei minuti finali del primo tempo l’Udinese prova ad accorciare le distanze con Fernandes prima e Kone sugli sviluppi di un corner guadagnato e battuto dal portoghese.
Nel secondo tempo Colantuono decide di cambiare quasi tutta la squadra, restano in campo solamente Karnezis (sostituito da Romo dopo un quarto d’ora), Piris, Danilo, Domizzi ed Edenilson spostato nel suo ruolo naturale di esterno destro.
Così in campo i bianconeri nel secondo tempo:

Karnezis (Romo)
Piris Danilo Domizzi
Edenilson Badu Guilherme Pinzi Pasquale
Aguirre Thereau

Nella seconda frazione sicuramente meglio l’Udinese, con il Bastia che cede in termini di brillantezza fisica. Dopo appena 3′ minuti Guilherme sfiora l’incrocio dei pali su punizione. Poco dopo è Aguirre a sfiorare il goal su suggerimento di Badu, a sua volta il ghanese al 12′ liscia in area un cross splendido di Pasquale nato da una splendida azione orchestrata da Guilherme. L’Udinese spinge ancora con Aguirre che viene anticipato in corner da un difensore avversario su un delizioso cross di Edenilson, ottima la sua seconda frazione, dall’angolo battuto da Guilherme Domizzi chiama ad un grande intervento il portiere del Bastia. Al 20′ miracolo del neo entrato Romo che nega il goal a Brandao sugli sviluppi dell’ennesimo contropiede francese, ma da questo momento c’è solo l’Udinese in campo. Guilherme ci riprova su punizione trovando l’opposizione di Leca, bravissimo a distendersi poco dopo su un piattone quasi a botta sicura di Aguirre.
A tempo quasi scaduto Badu si guadagna una punizione dal limite, sulla battuta Guilherme e Aguire. Il brasiliano finta il tiro lasciando la battuta al giovane attaccante che traffigge Vincensini (aveva sostituito poco prima Leca) un sinistro nell’angolino. In pieno recupero ancora in goal l’uruguayano cross dalla sinistra di Edenilson e stacco imperioso di testa per fissare il 2-3 finale.

 

https://www.youtube.com/watch?v=zNqFlcUs7VM

Spunti per il fantacalcio, ancora bene Aguirre, Guilherme tira i piazzati

Sarebbe facile bocciare in blocco la squadra vista nel primo tempo e promuovere quella vista nel secondo tempo. Ma ci sono stati buoni segnali nello sconforto della prima frazione, come note stonate nella seconda.
Sicuramente positivo l’impatto di Aguirre, doppietta a parte tiene in piedi da solo il reparto avanzato. Un giocatore a tratti immarcabile e che ad ogni amichevole rosicchia qualcosa in termini di titolarità, perchè questo genere di prestazioni non possono passare inosservate agli occhi di Colantuono. Prove convincenti anche da parte di Guilherme, da notare che ha battuto tutti gli angoli e quasi tutte le punizioni, e di Badu che riscatta subito la brutta prova vista contro l’Altovicentino. Sufficienza risicata per Fernandes, nel grigiore del primo tempo è l’unico che prova a far qualcosa.
Rimandato Edenilson, se dovessi dargli un voto sarebbe la media tra il 4 del primo tempo ed il 7,5 del secondo. A sinistra un giocatore fortemente limitato, mentre a destra una vera forza della natura. Rimandati anche Di Natale e Zapata, troppo poche palle giocabili per la coppia di attaccanti.
Bocciati Domizzi, sempre in ritardo e non a caso i tre goal nascono tutti dalla sua parte, Iturra che sparisce di fronte al centrocampo francese, Kone troppo troppo nervoso e Thereau ancora una volta totalmente estraneo alla manovra friulana.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy