Torino, Mihajlovic: “Niang deve crescere in fretta, male Boyè, Acquah recupera per Udine”

Il tecnico granata in conferenza stampa nel dopo partita di Torino-Sampdoria terminato col punteggio di 2-2 parla dei singoli. Da Niang a Belotti, da Boyè a Moretti e il recupero di Acquah.

di Stefano Giustini, @Alobrasil74

Sinisa Mihajlovic, dopo il pareggio per 2-2 contro la Sampdoria, commenta la prestazione dei suoi giocatori allo stadio del Grande Torino.

SINISA MIHAJLOVIC SUI SINGOLI

Su Belotti:Sicuramente oggi è la sua miglior partita da quando è iniziato il campionato, sono contento della prestazione, è ciò che voglio da lui. Lo scorso anno ha stupito tutti, quest’anno tutti si aspettano tanto da lui, ma deve stare tranquillo e sereno, giocare come sa. Poi se segna Belotti o un altro poco importa, basta che la squadra vinca”.

Su Boyé:Non ha fatto bene, la troppa voglia lo ha fatto inceppare ma è anche vero che si allena col gruppo da pochi giorni

Su Niang:Niang deve muoversi a integrarsi, perché tatticamente ci vuole tempo per l’intesa, ma per lottare e usare il fisico no”.

Sugli errori nei gol: “Nel primo gol Moretti ha fatto due errori, capita di rado a lui, sul secondo ripeto, nessuno si è accorto che mancava un difensore. Moretti era a zona sul primo palo, Barreca era su Zapata, Quagliarella era da solo. Se ha sbagliato Niang? Io non posso chiedere ai miei attaccanti di difendere a cinque metri dalla porta, certo anche lui avrebbe potuto fare quello scatto. Io parlavo di mancanza di un difensore in quel momento lì”.

Su Udine e sulle scelte di formazione visto anche il derby:Penso che recupereremo Acquah per Udine dopo aver recuperato Valdifiori, andremo lì per giocare e vincere senza fare calcoli sul derby di tre giorni dopo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy