Torino, Longo: “Zaza sta migliorando. Baselli? Difficile parta dal primo minuto”

Torino, Longo: “Zaza sta migliorando. Baselli? Difficile parta dal primo minuto”

Il tecnico granata è intervenuto alla vigilia del match casalingo contro il Parma.

di Fabiola Graziano, @grazianofaby
Moreno Longo

Il Torino ha urgente bisogno di uscire dalla crisi in cui è sprofondato e, per farlo, necessita ovviamente di una vittoria che possa risollevare gli animi. Tuttavia, Moreno Longo sa che ricercare i tre punti contro il Parma non sarà impresa facile.

LE PAROLE DI LONGO

Sul periodo no: “Si denotano miglioramenti nella compattezza e sullo spirito di squadra. C’è bisogno di coesione e di disponibilità. Non possiamo avere ansia da prestazione, dobbiamo andare in campo con convinzione e coraggio senza dare spazio a pensieri che potrebbero distoglierci dalla partita. Il pubblico è fondamentale, so quanto può darci. A un calciatore serve il sostegno dei tifosi. Da quando sono arrivato i tifosi sono stati encomiabili. Dovremo essere bravi noi a offrire qualcosa per farci applaudire. Stiamo migliorando, ma dovremo essere bravi a portare tutto sul campo. La sfida contro il Milan non mi ha lasciato contento per il risultato, ma abbiamo reagito dopo lo svantaggio e questo ci dà un piccolo segnale positivo”.

Su Edera: “Sono contento per le risposte che mi ha dato a Milano, ha sfruttato la chance, ma ora valutiamo tutti: abbiamo ancora un allenamento a disposizione e ci teniamo aperte più soluzioni”.

Tra indisponibili e recuperati: “Zaza migliora di giorno in giorno, ci auguriamo di averlo al meglio al più presto perché abbiamo bisogno che tutti i giocatori siano a disposizione per provare soluzioni diverse. Baselli è importante: innalza la qualità, calcia da fuori, è completo. Arriva da un lungo periodo di assenze, è difficile che parta dal primo minuto. Ma questo è un momento nel quale abbiamo bisogno di tutti”.

Sulla partita: “Gervinho si esprime meglio in campo aperto. Dovremo lavorare bene in transizione e sulle marcature preventive. Il Parma non è più solo ripartenze: è la squadra più logica e funzionale del campionato, vanno dati i meriti a Faggiano e D’Aversa perché è una squadra che propone situazioni davvero interessante. Sanno cosa fare anche quando devono costruire. Siamo consapevoli di quanto la partita di domani sia importante per noi, non per quel che faranno le altre. Cercheremo di vincere: non mi piace fare tabelle e pensare agli altri, in casa dobbiamo interrompere l’emorragia. Nessuna partita è scontata, magari si prendono punti impensabili, ma domani è molto importante”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy