Torino, Ljajic ai saluti: c’è l’accordo col Besiktas

Tanti i rimpianti per chi aveva puntato su di lui al Fantacalcio: è arrivata anche l’ufficialità nel pomeriggio di oggi

di Claudio Cutuli, @cutuli4

Nonostante il discreto scorcio di gara disputato contro l’Inter,  il folletto serbo Adem Ljajic lascerà il Torino in questa finestra di mercato. E’ notizia di poche ore fa, infatti, il raggiungimento dell’accordo con il Besiktas, che lo preleverà con la formula del prestito con obbligo di riscatto. Nella giornata di oggi verranno effettuate le consuete visite mediche e arriverà l’ufficialità dell’operazione.

La decisione è maturata dopo il confronto col tecnico Mazzarri, che gli ha ribadito di non potergli garantire un posto da titolare ma solo spezzoni dalla panchina. Ljajic, dopo due anni trascorsi a Torino e tante gioie regalate a chi ha puntato su di lui in questi anni, ha preferito andare a giocare con continuità e sentirsi protagonista settimana dopo settimana a 27 anni, nel pieno della carriera. Così si è arrivato al divorzio definitivo.

Dal punto di vista fantacalcistico aumenta, seppur di poco, l’appetibilità di Simone Zaza, provato in allenamento in tandem col ”gallo” Belotti e che adesso si configura come prima riserva dei due attaccanti titolari. Musi lunghi, invece, per chi aveva deciso di puntare proprio su Ljajic a cavallo tra il secondo ed il terzo slot, che adesso dovranno sostituire il calciatore nel migliore dei modi dal mercato svincolati.

AGGIORNAMENTO ORE 17:40: Tramite una nota apparsa sul sito granata, è arrivata l’ufficialità dell’operazione. Di seguito il testo integrale del comunicato stampa.

”l Torino Football Club comunica di aver ceduto al Besiktas JK, a titolo temporaneo con obbligo di riscatto condizionato, il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Adem Ljajic.

Tutto il Torino FC saluta Adem, lo ringrazia per il contributo offerto in questi anni in granata e gli augura le migliori fortune per questa stagione”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy