Stellone in conferenza annuncia la formazione, una novità rispetto al Torino

Stellone in conferenza annuncia la formazione, una novità rispetto al Torino

Torna a disposizione Blanchard, ancora panchina per D.Ciofani

di Antonio Visca

Queste le parole di mister Stellone in conferenza stampa:

Cambi tattici? Partita delicata ma del resto come lo saranno tutte da qui alla fine. Non erano facili in B e figuriamoci se lo sono in A. Tutte le gare saranno difficili e fondamentali. Dobbiamo fare punti per salvarci e mi aspetto impegno, prestazione come domenica scorsa, concentrazione, attenzione. Sulla carta l’Atalanta è composta da ottimi giocatori con una società alle spalle ben organizzata. Ha giocatori di categoria importanti e sarà un match dove loro cercheranno di riscattare la sconfitta di Milano contro l’Inter. Hanno tenuto il risultato fino alla fine e sono stati beffati alla fine. Noi dobbiamo fare tesoro degli errori della gara contro il Torino. La squadra sta bene fisicamente e non vediamo l’ora di cominciare a muovere questa classifica. E’ una partita importante dove cercheremo con tutte le nostre forze di fare punti. Un pari ben accetto? Quello viene da se durante l’arco della partita. Faremo delle valutazioni durante la gara, capiremo quando sarà il momento di abbassarsi, di coprirsi o di attaccare. Certamente lo dobbiamo capire in fretta, la Serie A è differente in questo. Mi interessa comunque la prestazione ed è normale che il risutato può essere anche deciso dagli episodi. Noi cerchceremo sempre ogni partita di fare più punti possibili ma è anche normale che una squadra possa accontentarsi del pareggio, dipende da molte cose. La mentalità nostra deve essere comunque sempre quella di ricercare la vittoria ma ricordiamoci che per noi è la prima volta che affrontiamo squadre così. Formazione? Ho già deciso: giocano Leali, Rosi, Diakitè, Blanchard, Crivello, Gori, Gucher, Longo, Dionisi. Ciofani ha ripreso per la prima volta questa settimana e sarà disponibile. I nuovi arrivati ? Sono soddisfatto di entrambi. Calciomercato chiuso? Non mi esprimo, non saprei. Arrivati doppioni? C’è sempre il discorso dell’abbondanza, chiaramente nel momento in cui tutti stanno bene diventa difficile fare certe scelte però pensiamo a infortuni, squalifiche, cali di forma. Durante l’anno è fisiologico che un giocatore non può fare tutte le partite al top. E in quel caso è bene avere giocatori in più in rosa e lo abbiamo visto l’anno scorso. Alla fine ci sarà bisogno di tutti. Tonev è convocabile e convocato. Castillo chiaramente ancora no. Modulo a Bergamo? Partiremo sempre con il 4-4-2. Poi vediamo come si mette la gara”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy