Roma, Di Francesco sempre più in bilico: contro il Genoa l’ultima spiaggia

Per Eusebio Di Francesco quella contro il Genoa potrebbe essere l’ultimo match sulla panchina della Roma in caso di risultato negativo

di Massimo Angelucci

Per il momento Eusebio Di Francesco rimane sulla panchina giallorossa: il ko contro il Viktoria Plzen non gli è costato l’esonero, però i suoi giorni nella Capitale potrebbero essere agli sgoccioli. Nella stanza dei bottoni di Trigoria la pazienza sta volgendo al termine e la furia del Presidente James Pallotta di questi giorni ne è la prova. Contro il Genoa per il tecnico della Roma potrebbe essere davvero l’ultima match sulla panchina giallorossa.

ROMA, GIÀ CONTATTATO PAULO SOUSA

Un cambio in corsa era già stato messo in preventivo a settembre, quando la Roma cadde rovinosamente contro il Bologna, col ds Baldini che incassò anche la disponibilità di Paulo Sousa. I tifosi, tramite i social network, avevano ben altre richieste: il loro sogno rispondeva al nome di Antonio Conte, nome in questo momento irraggiungibile per le disponibilità della Roma. Il portoghese, comunque, sarebbe una buona scelta: conosce il campionato italiano sia da giocatore (fantastici i suoi trascorsi con la maglia bianconera) che da allenatore (ha allenato la Fiorentina esprimendo a tratti anche un bel gioco, ma pagando la discontinuità di risultati). Non si possono escludere sorprese per la corsa alla panchina giallorossa: una di queste potrebbe essere Laurent Blanc, già sondato nel 2012 come successore di Zdenek Zeman. Anche lui conosce il calcio italiano avendo militato nel Napoli e nell’Inter: qualche anno fa ha declinò l’offerta giallorossa, ma ora la risposta potrebbe essere diversa.

ROMA, SUGGESTIONE MONTELLA

Un rumors che è girato a Roma in queste ultime ore è quello di un clamoroso ritorno di Vincenzo Montella. Clamoroso perché l’ex allenatore di Roma, Milan e Siviglia proprio 6 anni fa ha litigato furiosamente con Baldini, quindi non è ben visto da alcuni dirigenti giallorossi. Vincenzo Montella gode comunque della stima di Monchi, che all’epoca consigliò alla sua ex squadra (il Siviglia).

E poi? Beh, ci sarebbe anche una soluzione interna rappresentata da Alberto De Rossi, ma finché suo figlio Daniele farà parte della prima squadra resterà con la Primavera e sarà difficile vederli entrambi nello stesso spogliatoio.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy