Roma, Fonseca diviso tra ricorso e infortunati

Roma, Fonseca diviso tra ricorso e infortunati

Il tecnico spera nello sconto della squalifica e di essere in panchina contro il Milan.

di Massimo Angelucci

Sono giorni di passione quelli di Paulo Fonseca.

L’allenatore della Roma è stato squalificato per due giornate in seguito all’espulsione rimediata nel finale del match contro il Cagliari terminato sull’1-1. Il portoghese in queste ore sta aspettando gli esiti del ricorso presentato alla giustizia sportiva, nella speranza che le giornate di squalifica vengano ridotte da due ad una. L’obiettivo è quello di essere presente in panchina il 27 ottobre contro il Milan all’Olimpico, mentre sarà impossibile esserci a Genova contro la Sampdoria del neo-tecnico Claudio Ranieri.

Giovedì ci dovrebbero essere i risultati dell’esito del ricorso e vedremo se la speranza del tecnico portoghese diventerà realtà. A Trigoria comunque, sono cautamente ottimisti per diversi motivi, sia perché la giurisprudenza è piena di casi di squalifica ridotta per un allenatore, sia perché la nuova normativa sui casi di squalifica di un tecnico è in via di definizione, ragion per cui non c’è ancora molta chiarezza per il giudice su come comportarsi.

FONSECA, DUBBI DI FORMAZIONE PER VIA DEGLI INFORTUNI 

Ma non è solo la squalifica a rendere inquieti i sogni di Fonseca. C’è infatti la questione infortuni a tenere banco in casa giallorossa. Contro la Sampdoria, Fonseca spera di riavere a disposizione UnderMkhitaryan e Perotti. Per i primi due il recupero completo è sempre più vicino, mentre per il lungodegente Perotti ci vorrà un po’ più di pazienza. In base a questo, sono tanti i dubbi di formazione per il tecnico portoghese.

Al momento, l’unico sicuro del posto da titolare dovrebbe essere solamente Kalinic, l’autore del goal annullato contro il Cagliari che ha portato alle proteste veementi della società romanista e alla conseguente squalifica di Fonseca. Sempre in attacco, ci sono speranze per Edin Dzeko: in queste ore è in programma la visita di controllo dopo l’intervento chirurgico subìto per ridurre la doppia frattura dello zigomo. Per lui è più probabile un recupero in vista del Milan, anche se l’attaccante bosniaco vorrebbe giocare contro la Sampdoria. I medici però, predicano prudenza e molto difficilmente si vedrà l’attaccante a Genova.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy