Roma, El Shaarawy pensa al ritorno

Roma, El Shaarawy pensa al ritorno

Il faraone non ha nascosto la nostalgia di casa e si tratta per il rientro nella capitale

di Mauro Maccioni
Calciomercato Roma, El Shaarawy verso la Cina: l'accordo vale 18 milioni

Il faraone vuole tornare in Italia, questo è il succo del discorso. E la Roma, che di certo non disprezza El Shaarawy, ci sta pensando sul serio. Un ritorno in grande stile, dunque, che potrebbe avvenire dopo un solo anno di permanenza in Cina, allo Shanghai Shenua, quasi come fosse una lussuosa vacanza pagata. Lussuosa, ovviamente, perché l’ingaggio sul contratto del faraone segna 14 milioni netti a stagione per 3 anni, cifra spropositata che El Shaarawy non ha rifiutato, e come dargli torto. Ma ora, complici la voglia del giocatore e il tetto ingaggi posto alla Cina, un ritorno alla capitale è quanto mai probabile.

RIDUZIONE DELL’INGAGGIO PER VESTIRE GIALLOROSSO

Va da sé che la Roma non possa offrire lo stesso ingaggio dello Shanghai Shenua e, come lei, quasi tutte le squadre in Europa. Ed è per questo che El Shaarawy vuole venire incontro alla squadra della capitale con una forte riduzione dello stipendio, che passerebbe da 14 milioni netti a circa 2,5. A queste cifre, El Shaarawy potrebbe davvero essere una bella mossa, poiché andrebbe a coprire un ruolo in cui mancano pezzi, con Under spesso infortunato, così come Mkhitaryan e Perotti. Già nella scorsa sessione di mercato il faraone aveva spinto per un ritorno, ma non si era fatto nulla. Ora, alla Cina è stato imposto un monte salariale massimo e il faraone è fuori, molto fuori, da quel tetto. La sua cessione porterebbe un risparmio di circa 28 milioni e consentirebbe allo Shanghai Shenua di muoversi con molta più libertà durante la sessione di trattative.

Tutti i tasselli sono al loro posto. El Shaarawy vuole la Roma, così come questa accetterebbe di buon grado un ritorno dell’attaccante. Allo stesso modo lo Shanghai Shenua, conscio anche del desiderio del suo tesserato, è consapevole che l’addio sia la soluzione migliore per tutti, ma resta da convincere la dirigenza cinese. In attesa della ripresa del campionato, El Shaarawy continua a sognare l’Italia e il lieto fine della vicenda sembra davvero vicino.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy