Roma: Conferenza Di Francesco: Schick non convocato, Nainggolan si decide domani

Il tecnico giallorosso alla vigilia del derby contro la Lazio si sofferma sulle condizioni dei due giocatori in dubbio per la partita.

di Kenny Padulano, @KTeamLegend

A tenere banco nella conferenza stampa di avvicinamento al derby da parte dell’allenatore della Roma Eusebio Di Francesco sono soprattutto le condizioni fisiche dei due giocatori che stanno recuperando dai loro infortuni: Nainggolan e Schick. Ma mentre per il ceco il mister è stato chiaro annunciando la sua non convocazione, sul belga il discorso rimane aperto e bisognerà aspettare domani per sapere se il Ninja potrà essere della partita.

NAINGGOLAN PUO’ ESSERE IMPORTANTE ANCHE ALL’80%

Di Francesco non ha nascosto la sua volontà di cercare di fare di tutto per recuperare il centrocampista belga.

A differenza di tanti altri giocatori, Nainggolan può essere importante anche all’80%. Lo dovrò valutare tra oggie e domani, na credo di schierarlo solo se lo vedrò almeno al 90%. Aspetto da lui delle risposte giuste, perché io vorrei farlo giocare.

SCHICK HA UNA FIBROSI MUSCOLARE

Ma quindi mentre per Nainggolan la sensazione è che al massimo possa perdere questa partita, ben diversa la situazione legata a Schick, che i romanisti, e tutti i suoi possessori al fantacalcio, stanno aspettando da ormai più di due mesi. Di Francesco ha specificato che il calciatore non lamenta più dolore quando calcia, a differenza di quanto dichiarato una quindicina di giorni fa, ma soffre di una fibrosi muscolare che ancora non gli permette di sentirsi al meglio.

Non lamenta dolore, è in crescita da quel punto di vista. Lui ha una fibrosi da sistemare muscolarmente, si rischia di potersi fare male da altre parti se non si è a posto. Deve stare al top per essere messo in campo. Poi non ci vorrà molto, posso usarlo anche dopo 3-4 giorni. A volte non tutti i calciatori recuperano allo stesso modo, è una questione fisica, ma anche emotiva. Ho detto ai dottori di darmelo quando è al top e quando sta bene. Si sta allenando, ha fatto anche qualcosa con il gruppo a livello fisico, non con la palla, ma sta bene. Lo voglio ad una condizione ottimale per evitare altre ricadute.

Parole che descrivono solo in parte la situazione e che soprattutto non lasciano intendere ancora i tempi di recupero. La speranza, ancora una volta, è che sia vicino ormai il momento del rientro e che una volta avvenuto il giocatore sia subito pronto per giocare. Intanto, anche per il derby, la Roma farà a meno di lui.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy