Ripresa, Malagò: “Non scontato il ritorno in campo il 13 o 20 giugno. Serve piano B”

Il numero uno del Coni non è sicuro di una possibile ripartenza del calcio tra tre settimane

di Mario Ruggiero, @MarioRuggi

“Si parte il 13 o il 20 giugno col campionato? Non è così scontato che tutto vada bene. La partita è aperta. Per questo serve forse anche un piano B”. Il presidente del Coni, Giovanni Malagò, non è dello stesso avviso del ministro dello Sport Vincenzo Spadafora (leggi qui le dichiarazioni).

Ospite a Che tempo che fa su Rai3, il numero uno del Coni prosegue nella sua analisi: “La diretta gol in chiaro della partite in chiaro, di cui ha parlato il ministro Spadafora, può essere una soluzione per aiutare la ripartenza ed evitare assembramenti. In Germania lo fanno, ma hanno sistemato molte altre cose, come gli accordi con i broadcaster e i calciatori, che qui ancora mancano asciando molti punti interrogativi. Per questo dico che serve prudenza e comunque per seguire chi è più avanti di noi bisogna farlo sotto tutti gli aspetti”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy