Napoli, De Laurentiis: “Trattiamo per James Rodriguez. Lozano è la seconda scelta”

Napoli, De Laurentiis: “Trattiamo per James Rodriguez. Lozano è la seconda scelta”

Il Presidente del club partenopeo è intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli.

di Fabiola Graziano, @grazianofaby

Il calciomercato è finalmente entrato nel vivo e il Napoli, dopo aver portato a compimento il colpo Di Lorenzo, è pronto per chiudere altre trattative che, qualora andassero a buon fine, potrebbero far impazzire di gioia i tifosi partenopei. Ad accendere ulteriormente l’entusiasmo sui prossimi papabili arrivi in maglia azzurra ci ha pensato il Presidente Aurelio De Laurentiis, che pochi minuti fa ha rilasciato un’intervista ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli.

LE PAROLE DI DE LAURENTIIS

Su James Rodriguez: “Noi abbiamo sempre detto che avevamo bisogno di sistemare i due terzini e di prendere un attaccante. James risponde ad un quadro di desiderio di Ancelotti. Non so quanto risponda al 100% alle nostre esigenze di gioco, ma di certo non si possono mettere in dubbio le sue qualità. Siccome il nostro mister sa perfettamente quanto può essergli utile, perché lo ha già avuto, io ho detto che, anche se costosissimo, andiamo avanti a trattarlo. Se non dovesse andare in porto questa pista, si passerà con Mino Raiola a parlare di Lozano“.

Su Manolas:Ci stiamo lavorando perché Albiol ci ha comunicato la sua non voglia di continuare a stare con noi e quindi dobbiamo tutelarci. Lo spagnolo ha 34 anni e noi dobbiamo andargli incontro: se vuole andare via, gli faremo una cortesia. Il rimpiazzo potrebbe essere Manolas, ma ci sono vari problemi: a volte fa le bizze, non con gli agenti ma nello spogliatoio, e noi vogliamo uno spogliatoio unito; l’altro scoglio è la Roma, che ha una nuova impostazione gestionale con un nuovo direttore sportivo e un nuovo allenatore. Stiamo verificando se possiamo comprarlo a un prezzo consono visto che ha già una certa età e dopo potrebbe non essere rivendibile. È un difensore com gli attributi, ma non bisogna sperperare il denaro per queste trattative: ha uno stipendio molto alto e, se a ciò si aggiunge l’incidenza del cartellino anno dopo anno, il tutto diventa illogico, soprattutto per il mercato italiano“.

Sull’amichevole con il Barcellona: “Avevo promesso un regalo ai tifosi per il mese di agosto. Poi non ho potuto più dire nulla perché ho firmato un impegno con la controparte. Oggi però lo posso dire: posso confermare la doppia amichevole in America col Barcellona, il 7 a Miami e il 10 a Detroit. In quei giorni andremo dunque negli Stati Uniti per affrontare questa importante sfida che ci aiuterà anche a capire il nostro livello”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy