Milan, quanti infortuni: tra lesioni e intervento, ecco il punto dall’infermeria

Il bollettino porta pena: Calabria è costretto a operarsi, Leao e Romagnoli sono alle prese con una lesione. Fermo anche Rebic, sofferente all’anca

di Mauro Maccioni

Prima della sfida con il Manchester United, il Milan ha fatto il punto degli infortunati. Attraverso un bollettino medico, infatti, i rossoneri hanno risolto molti dubbi e hanno confermato le pessime sensazioni che aleggiavano da qualche giorno.

CALABRIA SI OPERA

Il primo punto da affrontare, seguendo la nota milanista, è Calabria. Il terzino si è fermato contro lo stesso United nella sfida di andata per un problema al ginocchio. Nonostante, almeno inizialmente, non fosse scattato l’allarme, oggi è arrivata la stangata: Calabria si deve operare per una lesione del menisco mediale. L’intervento è in programma già per domani e lo terrà fuori per circa un mese, con ritorno fissato verso fine aprile.

ROMAGNOLI E LEAO, È LESIONE

Brutte notizie anche per Romagnoli e Leao, entrambi alle prese con una lesione di primo grado. Per il primo si tratta di un problema al polpaccio sinistro, per il secondo al bicipite femorale della coscia sinistra. I tempi di recupero sono simili: Romagnoli ne avrà per circa tre settimane, l’attaccante portoghese per almeno due.

REBIC, MANDZUKIC E MALDINI

Anche Rebic, dopo l’espulsione per proteste contro il Napoli, è fermo ai box per il solito problema all’anca. In questo caso non ci sono tempistiche precise, con il croato che verrà valutato giorno per giorno. Mandzukic e Maldini, invece, proseguono le cure per il recupero dalle rispettive lesioni e sono attesi, a meno di complicazioni, dopo la sosta.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy