Milan, per Piatek una crisi senza fine

Milan, per Piatek una crisi senza fine

Crisi infinita per Piatek. Si sbloccherà contro il Verona?

di Massimo Angelucci

Non si vede ancora la luce in fondo al tunnel, un tunnel in cui è stato inghiottito l’attaccante del Milan e della Polonia Krzysztof Piatek, che è rimasto per 90 minuti in panchina contro l’Austria, per la cronaca terminato 0-0, in favore del compagno di squadra Dawid Kownacky, 4 goal in Bundesliga, sostituito durante il match da Blaszczykowski. Il tutto amplificato dall’assenza di Arkadiusz Milik. Nel Milan, le cose non vanno di certo meglio: dal 13 aprile fino ad oggi, “il pistolero” ha segnato un goal in 10 partite, ben lontano dalle favolose medie della scorsa stagione, quando da agosto 2018 ad inizio aprile realizzò 29 goal dei suoi 30 goal stagionali.

Il Milan ha estremamente bisogno delle sue reti per qualificarsi alla prossima Champions League, proprio per questo l’allenatore rossonero Marco Giampaolo molto probabilmente gli darà una maglia da titolare nel match di domenica sera a Verona, dopo essere stato inizialmente in panchina contro il Brescia nell’ultimo turno di campionato, nella speranza che l’ex “pistolero” genoano trovi le munizioni per aiutare i suoi compagni nella caccia ad un posto nell’Europa che conta. Il Milan non può non prescindere dai suoi goal.

SFIDA LA REDAZIONE DI FANTAMAGAZINE SU MAGIC
Attiva subito la tua squadra, il torneo generale inizia il 28 Settembre!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy