Milan, il ritorno di Ibra: le ultime sull’attaccante svedese

Ibrahimovic rientrerà a Milanello in presenza di una data ufficiale per la ripresa agonistica.

di Massimo Angelucci

Ibra è Ibra. Con i suoi pregi ed i suoi difetti. Lo si deve prendere così, non c’è modo di cambiarlo. E forse è proprio quello che lo rende così geniale. Al Milan lo sanno benissimo e per questo non gli mettono fretta. L’attaccante svedese tornerà a Milano, ma lo farà con i suoi tempi ed i suoi modi. Prima vuole essere sicuro sulla data di ripresa dell’attività agonistica, poi prenderà il primo aereo per l’Italia per riabbracciare i suoi tifosi. Per il momento se ne resta in Svezia dove nel corso della pandemia non ci sono state restrizioni come nel resto del mondo, ma solo consigli dai cittadini. Lì Zlatan si può allenare tranquillamente e lo può fare con il suo club, l’Hammarby, di cui è il co-proprietario.

RIENTRO CON CALMA

Tornerò in Italia, questo dice il mio contratto, e lo farò. Ma lo farò quando le cose saranno certe“. Questo il pensiero di Zlatan Ibrahimovic. Quando il Governo italiano si pronuncerà sulla data di ripresa dell’attività agonistica, l’ex Psg e Los Angeles Galaxy fra le altre farà ritorno a Milano sottoponendosi, una volta atterrato nel capoluogo lombardo, ai 14 giorni di quarantena. Per il momento è stato dato l’ok solamente per gli allenamenti individuali, a partire dal 4 maggio, ed a quelli di gruppo, presumibilmente al via dal 18 maggio, il confronto tra il Governo ed il comitato tecnico scientifico della Figc sul protocollo per la ripresa in sicurezza è in programma domani. L’asso svedese ha deciso di continuare gli allenamenti a casa sua, ben sapendo che anche a Milano, sponda rossonera, c’è una casa che lo aspetta. Tra le fila del sodalizio meneghino, infatti, Ibrahimovic avrà sempre spazio, sia nel presente che nel futuro. In questo momento, però, è il Coronavirus a dettare i tempi, ma dalle parti di Milanello non se ne preoccupano: sanno che il fuoriclasse svedese si ripresenterà in ritiro in perfetta forma, ed i 14 giorni di quarantena previsti dalle attuali disposizioni che lo costringeranno a stare ancora lontano dai suoi compagni di squadra, non preoccupano lo staff rossonero.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy