Milan, Caldara: l’esordio del difensore in rossonero si avvicina

Milan, Caldara: l’esordio del difensore in rossonero si avvicina

Il giovane giocatore del Milan, Mattia Caldara, sta studiando il modulo e gli schemi di Gattuso che potrebbe farlo finalmente esordire giovedì in Europa League

di Marco Spartà, @marcosparta91

Passo falso del Milan in casa del Cagliari che non riesce ad andare oltre il pareggio alla” Sardegna Arena”. Nella quarta giornata di Serie A, difatti, i rossoneri sono riusciti a raccogliere solo un 1-1 in rimonta utile a mantenerli a metà classifica. La nota positiva del match è la prima rete con la maglia del Diavolo di Gonzalo Higuain che ha risposto al gol iniziale di Joao Pedro. Il Pipita, arrivato insieme a Mattia Caldara dalla Juventus, è stato il grande colpo del mercato estivo rossonero. Il compagno di squadra giunto a Milano insieme a lui, però, non ha ancora avuto modo di esprimere il proprio potenziale. Caldara, difatti, dopo tre giornate non ha ancora esordito con la maglia rossonera, sedendo per tre volte in panchina. Il difensore che inizialmente sembrava dover fare coppia fissa nella retroguardia della formazione di mister Gattuso, ha sempre lasciato il posto a Musacchio. Caldara, infatti, non è stato ritenuto ancora pronto dall’allenatore che vuole il meglio dalla squadra per puntare alle zone alte della classifica. Un settembre ricco di impegni potrebbe rappresentare l’occasione per il calciatore, classe 1994, di mettersi in mostra e dimostrare il suo valore non solo in termini di cartellino d’acquisto: quest’ultimo è costato al Milan circa 35 milioni di euro, dato che per strapparlo alla Juventus è stato ceduto ai bianconeri come contropartita tecnica senza conguaglio Leonardo Bonucci.

Il motivo del mancato impiego del difensore è stato spiegato sia da Gattuso che dallo stesso giocatore. Caldara, difatti, abituato a giocare in una difesa a 3, sta studiando quella a 4 utilizzata dal tecnico calabrese prima di poter scendere in campo. Dopo studio e allenamenti quotidiani – e la necessità di turnover per il Milan – sembrerebbe che il debutto possa arrivare già giovedì contro il Dudelange nella prima gara di Europa League. In Lussemburgo Caldara potrebbe far parte dell’11 titolare per provare a convincere Gattuso in vista della gara di campionato di domenica, quando a San Siro arriverà l’Atalanta (squadra che lo ha lanciato nella massima serie). Accanto a lui, come successo in Nazionale contro il Portogallo, potrebbe esserci capitan Romagnoli, la coppia difensiva del futuro sia per il club milanese che per il calcio italiano.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy