Milan, Andrè Silva: ” Annata complicata, devo migliorare in alcuni fondamentali”

Milan, Andrè Silva: ” Annata complicata, devo migliorare in alcuni fondamentali”

Il portoghese non è riuscito ad avere un buon impatto in Serie A: con appena 2 reti è stato il peggior marcatore dell’attacco rossonero, finendo per essere scavalcato anche dal giovane Cutrone

di Claudio Cutuli, @cutuli4

In un’intervista rilasciata al sito ufficiale dell’AC Milan, l’attaccante Andrè Silva ha raccontato le numerose problematiche d’adattamento che non lo hanno fatto esprimere al meglio nell’arco del campionato.  La punta rossonera, che ha chiuso la stagione con 24 presenze, 2 reti messe a segno e la deludente fanta media di 5,95 , si è soffermato anche su cosa vorrebbe migliorare nel proprio stile di gioco. Di seguito alcuni stralci dell’intervista.

MILAN, I BUONI PROPOSITI DI ANDRE’ SILVA

“È la prima esperienza lontano da casa, in una città lontana dal mare e strana per me che sono abituato al sale della spiaggia. Cosa mi manca di più dal Portogallo? La famiglia. È molto numerosa, sono cresciuto con i miei genitori, con mio fratello e con i miei cugini. In Italia la difficoltà principale è stata quella di adattarsi allo stile di vita, cambiando tantissime abitudini tra cui spiccano lingua, persone ed infine la squadra. Io sono venuto qua da solo, parlo solo il portoghese mentre gli altri parlano italiano e molti in spagnolo. In cosa posso migliorare? Nell’uso del piede sinistro, del dribbling e del nel tiro in porta. C’è bisogno di guardare sempre avanti, anche se forse penso troppo al lavoro e poco al riposo Al Mondiale proverà a dare il meglio di me, nella speranza che possa essere l’inizio di un cammino positivo anche per la prossima stagione”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy