LIVE – Ultime dai campi 17a giornata: Formazioni, Infortunati, Convocati, News

LIVE – Ultime dai campi 17a giornata: Formazioni, Infortunati, Convocati, News

Tutto il Fantacalcio minuto per minuto: in questa rubrica costantemente aggiornata potrete trovare tutte le ultime news utili allo schieramento delle formazioni!

di Redazione Fantamagazine

Seguite con noi tutti gli aggiornamenti in questo articolo – effettuando spesso un refresh della pagina – dove troverete in evidenza tutte le ultime news per schierare al meglio la vostra formazione al Fantacalcio, con i convocati, gli indisponibili dell’ultima ora, le news sugli infortunati e tanto altro.

ULTIME DAI CAMPI 17a GIORNATA: FORMAZIONI, INFORTUNATI, CONVOCATI E ULTIME NEWS


SABATO 16/12

14:57  – CONFERENZA STAMPA JUVENTUS –  Tanti gli argomenti trattati da Massimiliano Allegri nella conferenza stampa di presentazione del match esterno al Dall’Ara contro il Bologna di Roberto Donadoni. Ecco le sue parole: “Dybala è difficile che giochi, devo ancora decidere se giocherò a due o a tre centrocampisti. Io, come tutti, sono in discussione. Forse ha abituato tutti troppo bene. La vita privata? Ognuno deve sapersi gestire, sono dei professionisti. Io faccio l’allenatore, non il cane da guardia. Pjanic potrebbe partire titolare, si è allenato bene. Cuadrado tornerà a disposizione con la Roma, Chiellini tornerà in settimana con la squadra. Buffon ha un fastidio da valutare, che gli impedisce di giocare. Torna Pjaca tra i convocati, sta bene. Alex Sandro sta bene, e domani gioca. È un giocatore importante, che ha fatto due straordinarie annate, con alti e bassi e si sta ritrovando. Bernardeschi? Ha già giocato nel ruolo di Dybala, a Genova contro la Samp. Marchisio? Devo valutare se giocare a tre o a due. In difesa? Giocherà Rugani o Barzagli. Oggi c’è grande disponibilità da parte di tutti.”

14:36  – CONFERENZA STAMPA GENOA – Parla Davide Ballardini per presentare il match contro la Fiorentina: “Rigoni ha qualche linea di febbre e oggi non si allena. Gli altri tutti disponibili. In attacco abbiamo tanti giocatori bravi e ci sarà spazio per tutti. La priorità comunque è sempre quella di essere squadra. Da quando sono arrivato, in ogni partita abbiamo creato almeno quattro o cinque palle gol. Certo è che si può fare meglio ma possiamo essere soddisfatti. Gli attaccanti vanno ringraziati perché col loro lavoro hanno permesso di essere più compatti a centrocampisti e difensori. Per questo siamo soddisfatti. Rossi si allena. Un po’ con la squadra, un po’ da solo. Con l’anno nuovo dovrebbe essere più inserito. Pellegri non potrà ancora essere fra i convocati“.

14:18  – FORMAZIONE UFFICIALI: UDINESE –  Questi gli undici scelti da Massimo Oddo per la trasferta di San Siro contro l’Inter di mister Spalletti:  Bizzarri; Stryger-Larsen, Danilo, Nuytinck; Widmer, Barak, Fofana, Jankto, Ali Adnan; De Paul; Lasagna.

14:15  – FORMAZIONI UFFICIALI: INTER –  Ecco l’undici titolare schierato da mister Spalletti per la sfida casalinga contro l’Udinese:  Handanovic; D’Ambrosio, Skriniar, Miranda, Santon; Vecino, Borja Valero; Candreva, Brozovic, Perisic; Icardi.

14:12 – CONFERENZA STAMPA FIORENTINA – “La squadra sta bene e sono tutti recuperati. Veretout è un centrocampista assolutamente completo, ma ha ancora ampi margini di miglioramento. Chiesa? Dai dati che abbiamo è sempre uno dei giocatori che esprime più volume e intensità nella gara. A Napoli l’ho sostituito a 15 minuti dalla fine ma sta bene. E’ chiaro che giocare tre partite non è mai facile ma lui non ha problemi. Eysseric è un giocatore importante e di qualità. Ha avuto la sfortuna di infortunarsi appena arrivato. Poi la squadra ha trovato equilibri e posizioni. Sta lavorando per recuperare spazio. I giocatori devono essere bravi per farsi trovare pronti, perché spazio ci sarà per tutti. Babacar è salito nelle gerarchie grazie a una prestazione ottima e per la sua concretezza. Che potranno giocare insieme è normale, però dovremmo cambiare altre situazioni e vedremo quando sarà il caso di farlo. Pezzella? Ho difficoltà a fare paragoni e confronti. Quello che è importante, è che nella testa e nella mentalità è un difensore a tutti gli effetti. Non si deconcentra mai. Lui è un difensore con una mentalità che hanno in pochi ultimamente. Un po’ come eravamo noi prima. Se devo dire un giocatore che gli somiglia può essere Samuel, speriamo possa fare il suo percorso. Ha una grande mentalità.

14:03  – CONFERENZA STAMPA LAZIO – Simone Inzaghi presenta il match contro l’Atalanta davanti ai microfoni della sala stampa, soffermandosi su Caicedo e sul ritorno di Felipe Anderson. Ecco le sue parole: “Ho grande fiducia, Caicedo mi soddisfa. Sono contento di averlo a disposizione. Se non avesse avuto avanti a sé Immobile e Luis Alberto, avrebbe giocato di più. Per nostra fortuna, ha trovato davanti a sé due calciatori bravissimi. Caicedo è umile, s’è messo a disposizione dello staff tecnico. Mi soddisfa appieno, quando chiamato in causa ha sempre risposto presente. Di Felipe sono contento e soddisfatto, è più avanti di quello che pensavo. Non rientra da una squalifica ma da uno stop di quattro mesi. Giovedì ha fatto benissimo, ha giocato 65′, deve crescere, diventerà un’arma importantissima.

13:16 – CONFERENZA STAMPA HELLAS VERONA – Il lunch match della domenica vedrà scontrarsi, al Bentegodi, Hellas Verona e Milan in un rematch della partita di Coppa Italia di Mercoledì sera. Queste le parole di mister Pecchia: “Ho diverse soluzioni e questo è un vantaggio. Vedere anche la condizione di alcuni giocatori che hanno giocato mercoledì. Poi farò le scelte. In quella situazione è vero che manca Fares ma ci sono anche altre soluzioni. Bessa l’anno scorso ha fatto un girone d’andata regolare e nel girone di ritorno è cresciuto. Quest’anno è partito bene, poi ha avuto questa situazione che non lo ha messo nelle migliori condizioni per esprimersi al top. Viene da due gare in crescita e noi da lui ci aspettiamo da lui qualcosa in più come da tutti gli altri. Pazzini ha lavorato poco con la squadra negli ultimi 20 giorni. Pensavamo di fare una partita diversa e quindi ho fatto altre scelte. E’ solo una questione di tempo per lui, per riprendersi dopo il lungo stop. In questi giorni mi sarebbe piaciuto vederlo in campo contro il Milan ma non è stato possibile. Però ha lavorato bene ed è in crescita. Sta meglio. Alessio Cerci è colui che nelle ultime settimane ha spostato gli equilibri e lo può fare ancora. In questi giorni ha recuperato le energie per affrontare al meglio la gara di domani.”

11:08 – CONFERENZA STAMPA BOLOGNA – Alla vigilia del match casalingo contro la Juventus, mister Donadoni presenta il match parlando della condizione dei suoi. Ecco le sue parole: “Infortunati? Solo Palacio non sarà disponibile, gli altri ci sono tutti. Avenatti sta rientrando mentre Mbaye ha recuperato. Tutti coloro che scenderanno in campo devono sapere che dovranno dare il massimo per mettere in difficoltà i nostri avversari. Okwonkwo? Sta dimostrando di crescere con continuità. Prima o poi partirà tra i titolari e dovrà sfruttare l’occasione al meglio. Krejci sta lavorando con grande professionalità, come sempre. Se gioca un giocatore al posto di un altro, non vuol dire che chi rimane fuori è diventato scarso. Mi auguro che possa tornare a giocare dal primo minuto, uno deve sempre capire che ci sono margini di miglioramento. Le critiche a Nagy e Taider? Il primo si sta sforzando per crescere sia nei movimenti che in quelle situazioni che per lui non sono normali. I grandi giocatori e quelli che ambiscono ad esserlo sono quelli che riescono sempre a trovare le soluzioni ai problemi che gli si presentano davanti


VENERDÌ 15/12

16:02 – CONFERENZA STAMPA INTER –  Mister Spalletti presenta l’anticipo di Sabato alle 15 contro l’Udinese parlando della condizione dei suoi ragazzi dopo l’impegno infrasettimanale di Coppa Italia. Ecco le sue parole: “Lavoriamo per giocare di più quindi non ci possiamo lamentare dei tre impegni in otto giorno. Andrebbe controcorrente con quello che dico di settimana in settimana. I ragazzi hanno recuperato e vogliono vincere. Eder, Nagatomo e Vecino tutti pronti per essere scelti. Se non metti i giocatori nella loro miglior condizione possibile è difficile ottenere il risultato. Contro il Pordenone c’era da forzare la qualità individuale nei calciatori: questo ha dato ma anche tolto qualcosa. Se siamo insistenti, riusciamo a colmare i limiti. Ripeto che la differenza l’ha fatto la mia scelta: se ad esempio metto Cancelo negli 8/11 della squadra viene fuori tutto un altro calciatore. Eder ha giocato da trequartista in Coppa. Attenzione però a parlare di forzature perché al posto di guadagnare, potrei anche perdere qualcosa. Le novità possono anche arrivare dagli esterni bassi e dalle loro caratteristiche: la regola dice che uno accompagna l’azione e l’altro fa il terzo di difesa. Questo in ottica equilibrio è fondamentale. Borja Valero è uno che incolla la squadra. Incolla tutto quello che gli sta intorno come tutti i calciatori che conoscono il calcio. Con le dovute proporzioni del fisico, sa fare tutto, anche vincere i contrasti, leggere bene l’iniziativa avversaria. Ha ben chiara la foto di chi lo tallona: vede prima con la testa, poi con gli occhi. Vecino a riposo? Partono tutti dallo stesso livello. Da lì possiamo cominciare a mettercene qualcun altro. Cancelo e Candreva possono giocare anche a sinistra quindi chissà che Perisic non possa accentrarsi

15:38  – CONVOCATI CAGLIARI – Ecco la lista dei convocati di mister Lopez per la sfida esterna all’Olimpico contro la Roma di Eusebio Di Francesco:

Portieri – Rafael, Cragno, Daga.
Difensori – van der Wiel, Andreolli, Miangue, Romagna, Pisacane, Ceppitelli, Capuano,
Centrocampisti – Cossu, Cigarini, Joao Pedro, Barella, Padoin, Ionita, Deiola.
Attaccanti – Giannetti, Farias, Sau, Pavoletti, Melchiorri.

15:31 – CONFERENZA STAMPA ROMA – Dal solito Schick ad Emerson Palmieri, passando per la possibilità di non vedere Nianggolan in campo. Questi ed altri gli argomenti trattati nella conferenza stampa di Eusebio Di Francesco per presentare il match di domani sera contro il Cagliari: “Schick e Dzeko? Parlano la stessa lingua, a me fa comodo. Scherzi a parte, mi fa piacere che i nuovi si stiano adattando, ambientando. In futuro sarà possibile vederli insieme, ma non parliamo di coppia perché la Roma gioca con un tridente. E Schick può giocare da centravanti o da esterno. È un giocatore che deve migliorare la sua condizione fisica e pure quella tecnico-tattica. È un ragazzo intelligente e lavora bene, ha grandi mezzi e grandi margini di miglioramento. Rispetto agli altri è indietro, ma questo non vuol dire che non possa giocare dall’inizio. Se dovessi pensare alla formazione in base alla Juve farei un grande errore. Nainggolan potrebbe esserci dal primo minuto, io penso a queste cose ma non per il discorso del cartellino giallo ma semplicemente per una questione fisica. I margini di crescita ci sono, intanto sono felice dei pochi gol subiti. Ora dobbiamo crescere nei gol fatti e per farlo abbiamo bisogno del contributo anche di altri giocatori come per esempio Under. Tutto si può allenare, compreso l’aspetto psicologico. Kolarov? Lo faremo riposare. Emerson Palmieri è migliorato tantissimo. Gli manca ancora un po’ ma è normale dopo un infortunio del genere. Credo sia arrivato il suo momento, non credo sabato ma molto probabilmente partirà contro il Torino. L’obiettivo è sempre quello della vittoria a prescindere da chi gioca. Io pretendo sempre che la mia squadra interpreti bene ogni gara senza guardare chi gioca. Dobbiamo ambire ad andare avanti in tutte le competizioni“.

15:18 – CONFERENZA STAMPA TORINO – In sala stampa mister Mihajlovic parla del suo toro e di come arriva alla sfida con il Napoli. Ecco le sue parole: “Non era facile vincere contro la Lazio a Roma. Ljajic? Torna a disposizione, vedremo se partirà dall’inizio o a gara in corso. I giocatori con le palle reagiscono sul campo e cercano di essere decisivi. Burdisso è un leader naturale. Quando siamo andati in difficoltà ho preferito dare vecchie certezze alla squadra. Abbiamo giocato insieme nell’Inter e sono stato suo allenatore in seconda. So quello che può darmi dal punto di vista tecnico e caratteriale. Difficile togliere uno tra Burdisso e N’Koulou. Niang torna a disposizione, ma probabilmente non giocherà dall’inizio. Tutto è possibile, ho tutti a disposizione. Edera poteva partire a giugno, ma ho preferito non mandarlo via. E’ ancora giovane, ogni volta che gioca sa cosa deve fare. Ha un bellissimo sinistro, potrebbe restare“.


13.53 – UDINESE – Vigilia di gara in casa friulana, per Oddo trasferta a San Siro contro l’Inter. Ecco come l’ha presentata: “Gara stimolante, giocheremo una partita attenta e aggressiva. Mi interessa coprire bene ogni zona del campo con giocatori di gamba, ho avuto risposta positiva da De Paul e Matos. In difesa passi da gigante, stiamo lavorando bene e sono fortunato ad avere grandi calciatori. Attacco? Posso scegliere, sia Lasagna che Perica sono a disposizione, Maxi va gestito bene”.

11.32 – ROMA – Di Francesco prepara la gara con il Cagliari, ma con un pensiero anche al match di Torino contro la Juventus. Potrebbe infatti riposare Nainggolan, diffidato, a favore di Pellegrini che sta ben facendo quando chiamato in causa. In difesa riposo per Bruno Peres, torna Florenzi, tornerà a ricomporsi la coppia centrale Fazio-Manolas. In attacco stuzzica l’idea della coppia Shick\Dzeko, ma è un dubbio che sarà sciolto a ridosso della partita.

11.26 – CROTONE – Zenga si prepara all’esordio in casa sulla sua nuova panchina. Ci sarà il Chievo di Maran, reduce dal pareggio interno contro la Roma; a tal proposito il nuovo allenatore del Crotone sta pensando a un assetto offensivo, sarà ancora 4-3-3 con Stoian, Budimir e Trotta in avanti, Tonev ha ricevuto una botta alla caviglia in allenamento, partirà dalla panchina.

11.19 – MILAN – Gattuso è orientato verso la conferma del 4-3-3, con Romagnoli favorito su Musacchio per far coppia con Bonucci, a destra ci sarà Abate mentre a sinistra Rodriguez. In avanti Andrè Silva sempre in panchina, con Kalinic centravanti ci saranno Borini e Suso.

11.15 – CAGLIARI – Trasferta sulla carta proibitiva per i sardi, che saranno impegnati all’Olimpico contro la Roma. Mister Lopez tenta il recupero di Faragò, in ogni caso pronto Van der Wiel. Ceppitelli si è allenato con regolarità, ed è pronto a giocare da titolare, sarà dunque ancora panchina per Andreolli.

11.11 – INTER – Spalletti ha dato una bella strigliata ai suoi dopo la prestazione contro il Pordenone, e si aspetta risposte importanti nella gara contro l’Udinese che aprirà la 17a giornata. Nessuna novità di formazione, Santon tornerà titolare a sinistra mentre in mezzo al campo Brozovic insidia Gagliardini; certo del posto Vecino.

11.06 NAPOLI – Sarri continua a lavorare a Castel Volturno in vista della gara contro il Torino. Le buone notizie arrivano sicuramente dall’infermeria, pare infatti certo il rientro dal 1′ di Lorenzo Insigne. Il giovane attaccante ha effettuato tutti gli allenamenti della settimana, e sarà titolare insieme a Mertens e Callejon. In mezzo al campo ballottaggio Diawara Jorginho.


 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy