Inter, Conte: “Lukaku è un giocatore fondamentale e Lautaro può fare sia la prima che la seconda punta. Sanchez sta bene”

Inter, Conte: “Lukaku è un giocatore fondamentale e Lautaro può fare sia la prima che la seconda punta. Sanchez sta bene”

Ai microfoni della sala stampa, Antonio Conte, presenta il match dei nerazzurri contro l’Udinese di Tudor.

di Giovanni Sichel, @SichelGiovanni
Antonio Conte

L’Inter di Antonio Conte si appresta ad affrontare un Udinese galvanizzata dalla vittoria contro il Milan e pronta a dar filo da torcere anche ai nerazzurri. Rientrati tutti i giocatori dalle rispettive nazionali, il mister pugliese dovrà fare molta attenzione a come gestire le energie del gruppo in vista dell’impegno infrasettimanale di Champions League contro lo Slavia Praga. Il più a rischio per la sfida con i friulani è Lautaro Martinez, reduce da una tripletta con l’albiceleste, ma anche da un doppio volo internazionale.

Sulla partita:Dopo la pausa nazionali i giocatori arrivano alle partite in condizioni fisiche e mentali diverse. L’Udinese è una grande squadra con ottime qualità. Bisognerà fare attenzione a giocatori come Lasagna, Pussetto e De Paul, ma anche alle situazioni da fermo. Saranno 7 partite in 23 giorni e dovremo fare attenzione

Su Sanchez: “Parliamo di un giocatore forte, che in passato ha dimostrato di saper vincere e di avere enormi qualità. Ha velocità, ha forza e resistenza. Bisogna fargli riannodare il filo perso in questi ultimi due anni allo United. Stiamo però parlando di un giocatore che deve essere riportato a quel giocatore che io conosco. Ho trovato in lui grande responsabilità. Deve entrare nella mentalità del nostro gioco, ma si è allenato bene con noi in questa settimana

Su Lukaku e Lautaro Martinez:Quando è arrivato ha cominciato ad allenarsi con umiltà e con una grande volontà. Romelu è un ragazzo umile, altruista e che pensa per prima cosa alla squadra. Un giocatore così importante e con le sue stesse caratteristiche è Lautaro anche se fisicamente è molto diverso. Lautaro può fare sia la prima che la seconda punta. Nell’eventualità possono giocare in coppia così come Lautaro può giocare in coppia con qualcun’altro. Romelu sta comunque lavorando sulla forma fisica che è molto migliorata. Ha capito cosa voglio da lui e cosa rappresenta per la squadra. Noi ci auguriamo che possa fare tanti gol come ha già fatto in passato. Non voglio paragonarlo ad altri giocatori, meno che mai a Ronaldo che insieme a Messi è il migliore giocatore al mondo. Romelu deve pensare a lavorare e a giocare per la squadra. Il gol verrà di conseguenza

Sui nuovi innesti:Lazaro è stato sfortunato perché si è fatto male in un momento importante della preparazione. Ha bisogno di tempo, ma sta lavorando bene. Mi fa piacere che abbia giocato queste due partite con la nazionale. Per Biraghi è più facile perché conosce già il campionato ed è un’alternativa molto valida ad Asamoah insieme a Dimarco

Sull’esordio di Icardi a Parigi:Icardi è giusto che si presenti da solo. Quello che possiamo fare noi è augurargli un grande in bocca al lupo per il suo futuro. Ma per noi è un giocatore fuori dal nostro progetto e quindi non spetta a noi parlare di lui anche per rispetto suo e di tutta la rosa

Su Skriniar e la difesa a 3:Io a Milan quest’anno sto chiedendo di partecipare molto di più alla manovra, di determinare delle giocate. Gli sto chiedendo uno step in più, di crescere e diventare i primi registi della squadra. Lui sta lavorando bene, sta crescendo e sta imparando a vedere le giocare come un primo regista dovrebbe fare. Io non voglio che difendano e basta, devono diventare i primi registi

Sanchez può essere il nuovo Tevez?:Io penso che un allenatore deve migliorare i propri calciatori per farli rendere al massimo. Sicuramente è stato così anche in passato. I giocatori oggi affermati, quando sono arrivati non erano conosciuti. Il mio compito è quello. Anche i calciatori con una propria carriera alle spalle, proprio come Tevez e Sanchez. Il mio compito è riportarli al regime che gli compete. Negli ultimi due anni a Sanchez è successa qualcosa. Io dovrò essere bravo con il mio staff a riannodare quel filo, ma lui dovrà essere bravo a seguirci e a mettersi a totale disposizione”


SFIDA LA REDAZIONE DI FANTAMAGAZINE SU MAGIC
Attiva subito la tua squadra, il torneo generale inizia il 28 Settembre!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy