Lecce, due colpi internazionali: sbarcano Benzar e Shakov

Lecce, due colpi internazionali: sbarcano Benzar e Shakov

Il terzino rumeno e il centrocampista ucraino sono i due nuovi innesti a disposizione di mister Liverani.

di Carlo Cecino, @CarloCecino

Mentre tutte le attenzioni di tifosi erano rivolte sull’affare Burak Yilmaz, il Lecce si è mosso sottotraccia e ha messo a segno due colpi che garantiranno a Liverani un’esperienza internazionale importante. Come riporta La Gazzetta dello Sport, il diesse Meluso, è riuscito a portare a termine le trattative per il 27enne terzino destro Romario Sandu Benzar, promessa del calcio rumeno, e per il 28enne centrocampista di nazionalità ucraina Yevhen Shakov.

UNO SPRINTER SULLA DESTRA

Nato a Timisoara, il 26 marzo 1992, Benzar approda in Puglia titolo definitivo dalla Steaua Bucarest. Nella squadra della capitale plurititolata, Benzar ha collezionato nell’ultima stagione 36 presenze (31 in Liga1, 5 in Europa League). Cresciuto con la maglia del Viitorul Costanța con cui dal 2010 al 2017, ha totalizzato 191 gettoni e andando in rete anche nove volte. È un terzino destro naturale, ma è anche bravo a disimpegnarsi da esterno di centrocampo. Qualità che lo hanno fatto entrare nel giro delle Nazionali giovanili del suo Paese: dal 2009 ha scalato tutte le giovanili, mentre dal 2016 è presenza fissa nella Romania seniores. Atterrato giovedì sera, ieri mattina ha cominciato le visite mediche. Verrà presentato in conferenza stampa nei giorni del pre-ritiro dei giallorossi, dal 10 al 13 luglio a Lecce.

UN GIGANTE DUTTILE

Insieme a Benzar sarà presentato pure Shakov. Centrocampista di nazionalità ucraina, Shakhov ha 28 anni ed è figlio dell’ex bomber sovietico e ucraino Jevhen Serhijovyč. Alto 189 centimetri, può fare il regista, ma anche la mezzala o il trequartista. “Qualcuno lo ha accostato a Dino Baggio“, ha chiosato il direttore sportivo dei giallorossi Meluso. Shakov è cresciuto nel Dnipro e, dopo 10 anni di militanza nel massimo campionato del suo Paese (107 presenze), nel 2016 è sbarcato in Grecia, al Paok Salonicco. Con i bianconeri ellenici, ha totalizzato 40 presenze e 7 reti, realizzando alcuni gol anche in Europa League. Svolta tutta la trafila delle Nazionali giovanili, dal 2014 è stato convocato cinque volte dalla Nazionale maggiore d’Ucraina.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy