Lazio, ufficiale il rinvio degli allenamenti. E intanto rinnova Luis Alberto

Lazio, ufficiale il rinvio degli allenamenti. E intanto rinnova Luis Alberto

La decisione presa dopo il passo indietro di Lotito è stata comunicata ufficialmente.

di Mauro Maccioni

Negli ultimi giorni era scoppiata la polemica per la decisione presa da Lotito di convocare i giocatori a Formello. Il presidente della Lazio infatti, aveva stabilito di riprendere le attività con un percorso atletico che garantiva la sicurezza dei tesserati. Si parlava di allenamenti singoli o a piccoli gruppi, senza contatti diretti ed evitando ogni tipo di avvicinamento. Difficile, anche se attuabile, ma comunque non molto saggio. Poi, qualche giorno fa, in seguito alle critiche e ai nuovi decreti, Lotito ha fatto un enorme, quanto corretto, passo indietro.

RIPRESA A DATA DA DESTINARSI

Oltre alla convocazione immediata, l’altra idea che frullava della testa di Lotito era quella di posticipare il tutto a giovedì. Ma anche questa idea è stata scartata. Il motivo più forte, oltre alle tantissime critiche di esperti e non, sono state le ultime limitazioni imposte dal Governo nelle scorse ore, tra cui la sospensione di tutte le attività non essenziali. E gli allenamenti di calcio rientrano pienamente in questa categoria. Inoltre, la ripresa del campionato è molto lontana e si parla, nella migliore delle ipotesi, di maggio. Insomma, il tempo c’è e avere fretta è solamente un problema. Per questo, la squadra romana ha comunicato ufficialmente di aver posticipato la ripresa di ogni attività a data da destinarsi.

LUIS ALBERTO RINNOVA

L’altra notizia che riguarda il mondo Lazio è il rinnovo ormai certo di Luis Alberto, così come confermato dal suo procuratore. Quest’ultimo, Alvaro Torres, ha infatti sottolineato la totale sintonia con i biancocelesti. Il contratto, da quanto filtra, prevede un allungamento fino al 2025 – quello attuale scade nel 2022 – e un raddoppio dell’ingaggio, che passa da 1,8 mln a 3,5 netti. In questo modo, Luis Alberto raggiungerebbe lo stesso stipendio dei vari top player di Inzaghi, come Immobile, Leiva e Savic. Lotito vuole blindare il suo gioiello, che quest’anno è il miglior assistman della Serie A con 12 passaggi fondamentali, e uno dei migliori in Europa, al quinto posto al pari di Messi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy