Lazio, Radu non se ne va; domani le visite e la partenza per Auronzo

Lazio, Radu non se ne va; domani le visite e la partenza per Auronzo

Si sono riappacificate le parti, dopo alcune settimane di incomprensioni fra la società e il difensore rumeno.

di Carlo Cecino, @CarloCecino
radu-lazio

Trascorse dodici stagioni in maglia laziale, le strade di Radu e quella della Lazio sembravano giunte ad una clamorosa separazione. Da una parte forse la voglia di tentare nuove sfide professionali, dall’altra l’idea di provare a fare a meno del centrale mancino, sbarcato a Roma nel gennaio del 2008 e che ha vinto tre Coppe Italia e due Supercoppe italiane con i biancocelesti. Ma come riporta Gianluca di Marzio, Radu che è anche stato capitano della società di Lotito continuerà ad essere una colonna della Lazio. Ecco la lettera apparsa sulla pagina Instagram di Matteo Materazzi, procuratore del difensore rumeno: “Hai dimostrato ancora una volta che prima di tutto viene la Lazio. Negli ultimi mesi della scorsa stagione hai provato più volte a stringere i denti, ma in alcuni casi non sei riuscito. Il dolore superava la tua grande voglia di indossare la maglia numero 26. Presto tornerai a disposizione di mister Inzaghitornerai a lottare per la tua causa, la tua ragione di vita professionale: la Lazio“.

Il procuratore del difensore annuncia di fatto che l’addio alla Lazio non si consumerà, anzi. E nella giornata di domani Radu svolgerà le consuete visite mediche. Poi la partenza per il ritiro di Auronzo, laddove si unirà al resto della truppa di mister Inzaghi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy