Lazio: la verità su Immobile, Luis Alberto e gli altri presunti positivi al Covid-19

I biancocelesti verranno sottoposti a ulteriori tamponi nei prossimi giorni per sciogliere i dubbi sulla loro presenza contro il Torino.

di Fabiola Graziano, @grazianofaby

Stasera il secondo appuntamento con la Champions League contro il Club Brugge, ieri la tegola Coronavirus. Da 24 ore circa non si fa altro che parlare dell’anomalo caso di diffusione dei contagi all’interno della Lazio, che ha costretto Immobile, Luis Alberto, Lazzari e Anderson a rimanere fermi ai box e a finire in isolamento. Poco fa però, stando a quanto riportato da Sos Fanta, ci ha pensato il medico del club Fabio Rodia a fare chiarezza, spiegando che:

“Per i protocolli anti-Covid della Uefa la squadra è stata sottoposta ai tamponi a due giorni dalla gara di Champions League. Nello svolgimento dei tamponi si sono verificati dei casi, con alcune criticità e alcuni dubbi. La società ha messo subito in isolamento domiciliare questi casi per poter effettuare poi nei prossimi giorni nuovi approfondimenti. In vista del Torino sottoporremo questi giocatori a nuovi test e chiariremo la situazione. Viste queste criticità, il club ha disposto l’isolamento immediato, tutelando i propri tesserati”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy