Lazio, la ricerca di un vice di Strakosha: piace Viviano

Lo svincolato ex Spal potrebbe essere il nuovo secondo portiere della Lazio al posto di Proto

di Carlo Cecino, @CarloCecino

Porte girevoli in casa Lazio. La società biancoceleste starebbe infatti pensando ad un avvicendamento per quanto riguarda il ruolo del secondo portiere. Il titolare tra i pali è il confermatissimo Thomas Strakosha, che come riporta La Gazzetta dello Sport, sta per firmare il prolungamento del contratto dal 2022 al 2025.

Alle sue spalle si prevedono importanti novità. In forte dubbio la permanenza di Silvio Proto, che compirà 37 anni il 23 maggio e vincolato al club biancoceleste per un’altra stagione, ma è lo stesso Proto incerto sul suo futuro. Sulle colonne de La Gazzetta, si legge che l’ex Anderlecht in un’intervista ha dichiarato: “Se il campionato non riprenderà, sarà difficile tornare al mio livello migliore. Potrebbe essere la fine della mia carriera, ma non ho ancora preso una decisione“.

LAZIO: I NOMI PER IL RUOLO DI SECONDO

Ecco che a Formello iniziano a delinearsi alcune ipotesi su chi potrebbe prendere le veci di Proto. In lista c’è Alessandro Micai, titolare alla Salernitana in Serie B. Nelle ultime ore però, rivela La Gazzetta dello Sport, è spuntato il nome di Emiliano Viviano. Il 34enne fiorentino a tal proposito ha rilasciato alcune dichiarazioni via Instagram. “Andare a fare il secondo a Strakosha? Perché no. Potrei anche scegliere di ricoprire un ruolo così, che non ho mai fatto in vita mia, perché non è facile e non tutti possono farlo“. Ora Viviano è svincolato dopo la scorsa stagione trascorsa alla Spal, chissà se il suo identikit è perfetto per le esigenze della Lazio.

Anche la conferma del terzo portiere laziale Guido Guerrieri è in discussione, con l’estremo difensore che potrebbe essere mandato in prestito, anche se prima di partire dovrebbe firmare il rinnovo del contratto in scadenza 2021, conclude la Rosea.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy