Lazio, Immobile rischia due turni di stop

Lazio, Immobile rischia due turni di stop

Dopo il tocco con la mano di Iago Falque non ravvisato dall’arbitro, l’attaccante della nazionale ha perso la testa rifilando una testata a Burdisso.

di Claudio Cutuli, @cutuli4

Animi agitati nel corso del primo tempo tra Lazio e Torino: al minuto 45′ Immobile e Burdisso sono venuti a contatto dopo la mancata concessione di un cacio di rigore alla Lazio. L’espulsione, arrivata dopo attenta disamina delle immagini al VAR da parte di Giacomelli, ha poi incamerato la partita sui binari giusti per i piemontesi, vittoriosi per 1-3.

IMMOBILE – BURDISSO: IL FATTO

Ripercorriamo insieme quanto accaduto ieri sera all’Olimpico: durante un’azione offensiva dei biancocelesti, in particolare su un cross diretto in area di Immobile, Iago Falquè ha allargato il braccio, colpendo vistosamente la palla: nonostante le richieste di rigore da parte della Lazio, l’arbitro ha fatto comunque segno di continuare, avendo deciso per la non volontarietà del tocco. A fine azione, un furibondo Immobile ha protestato in maniera veemente all’indirizzo del direttore di gara. Ed è proprio qui che accade il ‘fattaccio’: Burdisso, con atteggiamento intimidatorio, si è posto davanti allo scatenato Immobile che, in preda alla foga per la mancata concessione del rigore, gli ha rifilato una testata al volto, facendogli successivamente segno con la mano di rialzarsi. Giacomelli, richiamato tramite auricolare dai tecnici addetti al VAR, si è quindi recato a bordocampo per rivedere le immagini dello scontro, decretando l’espulsione diretta di Immobile. Lo stesso arbitro era stato già protagonista, poche settimane orsono, dell’espulsione diretta ai danni di De Rossi sempre tramite VAR, lecita conseguenza di una gomitata in area d rigore del capitano romanista.

Emblematiche le dichiarazioni di Tare, ds della Lazio, a fine partita: ”Abbiamo anche saputo che l’argentino (Burdisso, ndr) ha detto che Ciro non lo aveva toccato e che non andava espulso, lo hanno sentito tutti i giocatori in campo. È uno scandalo“.

IMMOBILE E LA SQUALIFICA

Ma quante giornate rischia di stare fuori Immobile? Se valutato come condotta violenta (come probabilmente verrà scritto nel referto arbitrale), il biondo attaccante laziale salterà sicuramente almeno 2 turni di Campionato. Le gare in questione, infatti, sarebbero Lazio – Atalanta della 17esima giornata e Crotone – Lazio della 18esima. Due partite non semplici e  dove i capitolini potrebbero ritrovarsi senza il loro bomber principe. A meno di clamorose decisioni del giudice sportivo, la punta tornerà a disposizione di Simone Inzaghi (e di tutti i fantallenatori) per il big match contro l’Inter.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy