Lazio, è giallo sulle visite di Immobile. E intanto anche Milinkovic è positivo

Il bomber biancoceleste è ancora nel limbo Covid, dove ora è piombato anche il centrocampista serbo.

di Fabiola Graziano, @grazianofaby

Sembrava si intravedesse la luce in fondo al tunnel in cui è sprofondato a causa della positività al Covid-19. E invece, è ancora rimandato il responso sull’idoneità sportiva di Ciro Immobile. Questa mattina infatti, il bomber della Lazio avrebbe dovuto effettuare le visite mediche di controllo su cuore e polmoni presso la clinica Paideia di Roma.

Ma alla fine le visite sono state annullate e a spiegarne il motivo, in attesa di comunicazioni ufficiali da parte del club biancoceleste, ci ha pensato LaLaziosiamonoi sulle cui colonne si legge: “Proprio come la scorsa settimana, l’attaccante della Lazio avrebbe svolto una doppia verifica: il primo risultato, arrivato ieri sera, avrebbe dato esito negativo. Il secondo, arrivato in mattinata, è risultato ancora reattivo al gene “N”. Niente via libera da parte della Asl: Immobile rimane in isolamento, almeno fino a nuove comunicazioni”.

Al momento dunque, Immobile rimane in forte dubbio per la trasferta a Crotone, sempre ammesso che essa si giochi visto che la società di Lotito sta valutando l’idea di chiederne il rinvio dopo aver ricevuto dalla Federazione serba la notizia della positività al Coronavirus anche di Sergej Milinkovic-Savic.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy