Juventus, Sarri sempre più vicino. Lotito “allontana” Inzaghi… e Guardiola?

Juventus, Sarri sempre più vicino. Lotito “allontana” Inzaghi… e Guardiola?

Continua la girandola di nomi per sostituire il partente Allegri sulla panchina bianconera.

di Stefano Martelli, @Ste1983NO

Non c’è solo Guardiola per il futuro della panchina della Juventus dopo la partenza di Massimiliano Allegri che lascerà i bianconeri dopo cinque stagioni con altrettanti scudetti vinti e un totale di 11 trofei.

Nelle ultime ore sembrava che il tecnico del Manchester City, fresco vincitore del campionato d’oltremanica, fosse vicinissimo alla panchina bianconera e si parlava anche di contratto faraonico per alcune stagioni e di una possibile data di presentazione. Ma Sportmediaset riporta, invece, in auge il nome di Maurizio Sarri, ex tecnico del Napoli e in uscita dal Chelsea dopo una stagione terminata lontana dagli obiettivi prefissati. Tecnico che potrebbe “rilanciare” anche il centrocampista bosniaco Miralem Pjanic, obiettivo di mercato della scorsa estate con un’offerta di 50 milioni rimandata, però, al mittente dalla società bianconera, ma che ha terminato una stagione molto altalenante soprattutto a livello di prestazione.

Tecnico del Chelsea, Sarri, che però ribadisce: “Penso solo alla finale di Europa League contro l’Arsenal. Ho ancora due anni di contratto col Chelsea. Dopo la finale parlerò col club per sapere se sono soddisfatti del mio lavoro, cosa normale al termine di una stagione. Mi piace la Premier. Adesso dobbiamo solo pensare a vincere la finale. Sono felice di rimanere in Premier col Chelsea, uno dei club più importanti al mondo. Se il mio lavoro dovesse essere giudicato per una partita e non dopo l’esame dettagliato di quello che è stato fatto in questi dieci mesi, allora vado via subito. Credo che quello che è stato scritto e detto sul mio conto abbia influenzato i fan. Io penso di aver svolto un ottimo lavoro. Abbiamo vissuto un periodo difficile e lo abbiamo superato bene. In un campionato come la Premier, quando cadi è difficile rialzarsi, ma noi ce l’abbiamo fatta. Non so che cosa potessi ottenere di più. Si può migliorare, certo, ma ci vuole tempo“.

Lotito, presidente della Lazio, tira fuori dalla corsa alla panchina della Juventus, l’attuale tecnico dei biancocelesti, Simone Inzaghi. Intervistato da Radio Kiss Kiss, l’estroso presidente della squadra laziale ha infatti ribadito che “Inzaghi è il nostro allenatore. Lui alla Juventus? Io non li ho mai sentiti” ribadendo piena fiducia nel suo tecnico :”Lui ha dimostrato fin da subito attaccamento a questa società. Quando arrivai fu il primo giocatore che si mise a disposizione per negoziare il suo contratto. Gli promisi che gli avrei fatto fare l’allenatore e lui si è conquistato tutto. E’ partito dagli Allievi regionali ed è arrivato alla prima squadra”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy