Juventus, l’alchimista Sarri vuole blindare la difesa. Chiellini l’arma in più

Juventus, l’alchimista Sarri vuole blindare la difesa. Chiellini l’arma in più

Maurizio Sarri prepara il rush finale di una stagione anomala.

di Massimo Angelucci

Alla Continassa il countdown per la ripresa della stagione è iniziato. Il tecnico della Juventus Maurizio Sarri ha ripreso gli allenamenti tattici in vista di Coppa Italia, Campionato e Champions League ed il primo obiettivo fissato è quello di blindare la difesa.

In questo momento i bianconeri hanno la seconda retroguardia del campionato, dietro alla Lazio: 24 gol subiti contro 23. Giocare con una difesa alta ed un atteggiamento aggressivo richiede un minimo di tempo di assimilazione per oliare gli ingranaggi. Questo stop forzato, da questo punto di vista, potrebbe aver favorito la Juventus perché, oltre ad aver avuto il tempo di assimilare i nuovi dettami dell’ex tecnico di Napoli e Chelsea, la squadra bianconera potrà riavere a pieno regime il capitano Giorgio Chiellini che, grazie ai tre mesi di stop, ha potuto tranquillamente recuperare dalla rottura del crociato del 24 agosto. Tra l’altro, verso la fine della stagione, i bianconeri potrebbero ritrovarsi anche con un Merih Demiral in più, fermo dal 12 gennaio a causa di una rottura del crociato subita contro la Roma.

PAROLA D’ORDINE: INTENSITÀ

I bianconeri hanno ricominciato a lavorare a gruppi soffermandosi sulle tattiche di gioco e sulla velocità delle azioni. Cose che continueranno a testare anche nelle partitelle per cercare di riprendere la condizione fisica ottimale in vista della ripartenza. Da questo punto di vista, incoraggianti risultati per Paulo Dybala e Gonzalo Higuain segnalati in ottima forma. Molta curiosità soprattutto sul numero 10 argentino colpito da Coronavirus e costretto in quarantena per 46 giorni. Verranno riviste soprattutto le situazioni difensive da palla inattiva che qualche grattacapo hanno dato alla formazione piemontese. Negli allenamenti e nelle partitelle parteciperanno anche i giocatori dell’Under 23 che hanno già cominciato ad allenarsi al centro sportivo  con la prima squadra e che potrebbero essere utili anche in partite ufficiali, così come i giocatori della Primavera residenti a Torino, precettati a loro volta in prima squadra. Particolare importante, alla ripresa del campionato saranno consentite 5 sostituzioni, regola che potrebbe aiutare Sarri ad utilizzare tutta la rosa a disposizione. Questo potrebbe aiutare il tecnico toscano a far esordire, se ce ne fosse occasione, qualche Primavera o under 23 in prima squadra.

FANTASIA IN ATTACCO

Se difesa e centrocampo sono vincolati a degli schemi precisi, a proposito di quest’ultimo, grandi speranze sono riposte in Sami Khedira, di rientro dall’infortunio al ginocchio e centrocampista offensivo dal quale Sarri si aspetta dei goal molto pesanti grazie ai suoi inserimenti; l’attacco può sbizzarrirsi e seguire l’istinto negli ultimi 30 metri di campo. L’allenatore della Juventus si ritrova con un Dybala che vuole riprendere da dove si era forzatamente interrotto, il meraviglioso goal del 2-0 contro l’Inter, ed un Cristiano Ronaldo in forma smagliante grazie alle sedute di allenamento casalinghe e nello stadio di Madeira, sede del suo primo club, l’Andorinha. Tra l’altro, il fuoriclasse portoghese vuole contendere fino all’ultima giornata il trono di capocannoniere al laziale Ciro Immobile. Al momento la classifica vede l’attaccante di origine napoletana in testa alla classifica con 27 goal, segue Ronaldo con 21. In caso di necessità, il portoghese ha acconsentito anche a fare il centravanti, ruolo ricoperto da Gonzalo Higuain, unico vero numero 9 in rosa. Senza dimenticare Douglas Costa, anche lui in ottima forma e voglioso di spaccare i match anche in corso, lasciandosi alle spalle gli infortuni che lo hanno frenato anche in questa stagione. In quest’annata sono 17 le partite saltate per infortuni muscolari, ora non vorrebbe fermarsi più.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy