Inter, Skriniar: “Combattere questo virus è la cosa più importante”

Il difensore slovacco dei nerazzurri e le sue parole apparse su La Gazzetta dello Sport

di Carlo Cecino, @CarloCecino

La quotidianità ad Appiano Gentile è stata rimandata a quando l’allarme per l’emergenza Coronavirus inizierà perché l’Inter è in quarantena, come tutte le società di Serie A. Così nel menù giornaliero di Milan Skriniar ci sono gli allenamenti voluti da Antonio Conte e dal suo staff per mantenere in forma il gruppo nerazzurro in questo periodo e a raccontarci di questa vita in isolamento è proprio lui.

LE PAROLE DI MILAN SKRINIAR

Il momento che stiamo vivendo è delicato, ma lo possiamo affrontare tutti insieme come una squadra. Eravamo abituati ad allenarci ad Appiano. Il calcio ci manca – riporta lo slovacco in alcune dichiarazioni apparse su La Gazzetta dello SportManca a noi giocatori, manca ai tifosi. Quando tutto questo finirà, sarà ancora più bello tornare ad allenarsi, a giocare davanti al nostro pubblico. Le situazioni difficili sono così: ti costringono a stare più uniti. Combattere questo virus è la cosa più importante.

DALLA DIFESA A 4 A QUELLA A 3

Skriniar sul web ha poi risposto alle domande dei tifosi interisti, come segnalato su La Gazzetta: “Sono tanti i cambiamenti che ho dovuto affrontare rispetto alla linea di difesa a 4, io ho sempre giocato così. Quando è arrivato mister Conte ci ha spiegato come fare, stiamo lavorando per migliorarci sotto ogni punto di vista” ha detto il centrale 25enne, che alla ripresa delle danze del campionato – non si sa ancora se e quando – vorrà mettere nel mirino il gol, che non realizza da ormai due anni: “Lo voglio anche io, spero che arrivi presto” conclude Skriniar.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy