Inter e PSG, accordo per Icardi. Che plusvalenza per il club nerazzurro!

Icardi saluta definitivamente l’Inter portando nelle casse nerazzurre più di 50 milioni e con le possibili cessioni di Perisic e Lautaro, i nerazzurri puntano a dominare la prossima sessione di mercato.

di Matteo Previderio

Oltre 200 presenze e più di 120 goal realizzati con la maglia nerazzurra in tutte le competizioni, resteranno, quasi certamente, un lontano ricordo per i tifosi interisti. Sì, perché l’accordo tra PSG ed Inter per Mauro Icardi è ormai ad un passo, con l’attaccante argentino che dovrà quindi rinunciare forzatamente al suo ritorno a Milano. Una presa di posizione forte quella dei vertici societari interisti, con la decisione della passata stagione di cedere Maurito in prestito ai francesi, seguendo poi una linea chiara e coerente fino ad arrivare alla cessione a titolo definitivo, che porterà nella casse dell’Inter circa 50 milioni più 8 di bonus, per una plusvalenza importantissima di circa 55 milioni.

IL PRESENTE

Cedendo Mauro Icardi, l’Inter mette definitivamente alle spalle il passato lanciando un forte segnale per il futuro ai propri tifosi, al calcio italiano ed europeo. La cessione dell’ex capitano nerazzurro infatti, consente a Marotta ed Ausilio di programmare sin da subito le mosse per la prossima stagione. Tuttavia, il presente è di vitale importanza, con la Serie A 2019/2020 ancora da completare e con l’Inter in piena corsa alle spalle di Juventus e Lazio. Stesso discorso per la Coppa Italia e per l’Europa League. Il calendario degli uomini di Antonio Conte è dunque più che intenso, almeno fino ad agosto, e Lukaku e Lautaro Martìnez saranno chiamati agli straordinari, con il cileno Sànchez ed il giovane Esposito che invece dovranno cercare di sfruttare al massimo le poche occasioni che si presenteranno da qui alla fine.

IL FUTURO

Al momento l’unica certezza del reparto avanzato per la prossima stagione porta il nome di Romelu Lukaku. Infatti, al termine del prestito Sànchez dovrebbe rientrare al Manchester United, mentre Esposito, vista la giovane età, potrebbe partire in prestito per trovare continuità e per crescere. Lautaro invece salvo clamorosi colpi di scena, è ormai un promesso sposo del Barcellona, senza sconti, così come dichiarato recentemente da Ausilio. Cavani a parametro zero sembrerebbe essere l’opzione più accreditata per rinforzare l’attacco, indipendentemente dalla cessione di Lautaro, oltre a Matheus Cunha giovane attaccante in forza all’Hertha Berlino. Tanti nomi quindi collegati all’Inter, sia in entrata che in uscita, con le situazioni legate a Perisic e Nainggolan che potrebbero portare altri soldi nelle casse nerazzurre, e con l’obiettivo di puntare su giovani calciatori che possano garantire un futuro importante all’Inter: un nome su tutti  quello di Sandro Tonali.

In un mercato post Covid che si preannuncia tirato e basato sul risparmio, l’Inter potrebbe seriamente candidarsi a “regina del mercato”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy