Inter, Conte: “Testa bassa e pedalare, anche se inizio a vedere un’identità”

Inter, Conte: “Testa bassa e pedalare, anche se inizio a vedere un’identità”

Il tecnico nerazzurro è intervenuto in conferenza stampa dopo il match contro la Juventus.

di Fabiola Graziano, @grazianofaby

In questa International Champions Cup non riesce a trovare la vittoria l’Inter di Antonio Conte, battuta quest’oggi anche dalla Juventus ai calci di rigore. E nell’immediato post-gara il tecnico nerazzurro ha detto la sua in merito ai necessari miglioramenti da apportare per evitare ulteriori sconfitte.

LE DICHIARAZIONI DI CONTE

Sulla partita: “Rispetto alla prima partita contro il Lugano e al match contro il Manchester United penso che ci siano stati tanti miglioramenti, sotto tutti i punti di vista. L’intensità deve entrare nella testa dei giocatori, questa è la cosa importante; abbiamo bisogno di giocare un calcio intenso e di andare a pressare. Poi quando abbiamo palla cerchiamo di proporre le nostre idee. Si inizia a vedere un’identità, un modo di stare in campo, ma c’è ancora tanto da lavorare. Testa bassa e pedalare, come dico sempre”.

Sull’atteggiamento: “Dal mio punto di vista sono contento per la grandissima disponibilità che questi calciatori mi hanno dato, ma abbiamo perso ai rigori e perdere deve portarci sempre a rosicare, anche se è una sconfitta ai rigori e in amichevole. Dobbiamo avere sempre questo sentimento, tutti. Noi, lo staff tecnico e i dirigenti. La sconfitta deve farci rosicare. Ora testa bassa e pedalare, perché c’è tanto lavoro da fare”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy