Genoa: la svolta con Nicola, il tecnico già promosso

Dall’arrivo del mister ex Crotone sulla panchina del Genoa, il Grifone ha letteralmente cambiato marcia

di Carlo Cecino, @CarloCecino

A seguito della pausa natalizia, in circa 70 giorni prima dell’esplosione del coronavirus, Davide Nicola ha ribaltato – in positivo – il Genoa che navigava mestamente nelle acque della retrocessione. Lapalissiano quindi credere, dice la Gazzetta dello Sport, che l’allenatore ex Crotone sarà l’uomo a cui verrà affidata la costruzione del nuovo Grifone, oltre ad un contratto che gli garantirebbe comunque la presenza in rossoblù anche nel 2020-2021 in caso di salvezza.

Con Nicola in panchina, il club ligure viaggia ad un’ottima media di 1,6 punti a partita (dopo nove match, con il 44 % di vittorie) ed è tornata in linea salvezza dopo un girone d’andata attraversato in zona rossa; basti credere che la media punti di Andreazzoli è stata 0.6, quella di Motta 0,7. I segni di questa metamorfosi nei risultati è il prodotto di un cambiamento tecnico e umano registrato dagli uomini di Davide Nicola. Un tecnico in grado di creare un ambiente ideale all’interno dello spogliatoio e che pone il concetto di gruppo al centro del villaggio, riporta la Gazzetta. Così l’allenatore cresciuto nel settore giovanile stesso del Genoa, ha dato fiducia ai nuovi arrivi, – Perin in particolare – non ha imposto gerarchie predefinite – così è nato l’exploit di Soumaouro – e le vittorie fuori casa – con Bologna e Milan – sono arrivate da un convincente gioco di squadra, il cui principale beneficiario è stato Sanabria.

Insomma, Nicola è il nuovo direttore dell’orchestra genoana che negli ultimi due mesi è rimasto a Genova a strettissimo contatto con la sua rosa, pronto a confermare i fruttuosi risultati giunti da gennaio a marzo anche nel prossimo futuro.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy