Gattuso: “Andrè Silva corpo estraneo, fatichiamo con la difesa a 3, meglio a 4”

Gattuso: “Andrè Silva corpo estraneo, fatichiamo con la difesa a 3, meglio a 4”

Il Milan chiude con l’ennesima brutta figura il girone di Europa League perdendo 2-0 a Fiume contro il Rijeka.

di Stefano Giustini, @Alobrasil74

E’ un Gennaro Gattuso sconsolato quello nella sala stampa dello Stadion HNK Rijeka, davanti ai microfoni nel dopo partita che ha visto il suo Milan soccombere 2-0 contro i croati del Rijeka. Vediamo gli spunti più interessanti in chiave fantacalcistica.

Sulla difesa a tre o a quattro:Andavamo sempre alla ricerca del secondo attaccante, ma abbiamo visto che con la difesa a tre si fa una fatica pazzesca, meglio a quattro. Serve lavorare su questi concetti“.

Su Andrè Silva:Conosciamo tutti il suo valore. Quando gioca in nazionale fa sempre gol ed è un giocatore di livello internazionale. Oggi ha fatto fatica, sembrava un corpo estraneo dentro al campo. Specialmente in questo tipo di partita ciò che ha fatto vedere non basta. Quando hai la possibilità di giocare in Europa 90 minuti con la maglia del Milan devi fare di più“.

Il 3-5-2 per schierare più spesso le due punte:Oggi non abbiamo creato tanto tantissimo con le due punte. In questo momento non è il problema del numero delle punte ma di essere più brillanti, questo manca tante volte. Abbiamo preso molte ripartenze in campo aperto, dobbiamo migliorare sotto questi aspetti ma ho la sensazione che sul secondo gol non siamo scivolati nel modo corretto. Bisogna migliorare tutti questi aspetti“.

Su Locatelli e il giovane Zanellato:Nel primo tempo Locatelli era sempre posizionato in modo corretto, ma quando sviluppavamo ci è mancato Zanellato. E’ un giovane, ci sta l’emozione. La circolazione palla era molto lenta. Oggi dopo due minuti nel secondo tempo siamo scivolati in modo non corretto con i nostri 3 giocatori centrali e Calabria esce forte. Ogni volta che sbagli qualcosa, poi prendi gol. Si può e si deve fare meglio. Secondo me è una questione di testa, tutto quello che stiamo facendo“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy