FOCUS: Le scommesse “vinte”: da Mancosu a Faraoni, gli investimenti dell’estate che danno i loro frutti

FOCUS: Le scommesse “vinte”: da Mancosu a Faraoni, gli investimenti dell’estate che danno i loro frutti

La top5 di Fantamagazine sulle scommesse vinte in sede d’asta

di Mario Ruggiero, @MarioRuggi

Terminato il campionato è tempo di bilanci, mettere una riga sopra alla stagione appena conclusa e pensare già al prossimo torneo. La redazione di Fantamagazine ha redatto la top5 delle scommesse vinte in sede di asta. Calciatori che per diversi motivi erano considerati delle ‘scommesse’ ad inizio stagione e che sono diventati, nel corso del torneo, certezze assolute.

Juan Musso (5,18): lo scorso anno aveva debuttato in ritardo in A a causa di un infortunio dal dito. Dal 28 ottobre 2018 nessuno lo ha schiodato dalla porta dell’Udinese diventando il titolare tra i pali bianconeri: in questa stagione ha migliorato nettamente le statistiche, risultando il miglior portiere imbattuto (14 volte). Un processo di crescita che ha attirato su di lui gli occhi delle big. Scommessa vinta soprattutto per il rapporto qualità-prezzo.

Davide Faraoni (6,75): di lui si erano perse le tracce per anni dopo l’esordio in A con l’Inter. Un lungo girovagare tra Italia e Inghilterra fino ad arrivare lo scorso anno al Verona dove ha conquistato con autorità la promozione in massima serie. Dei gialloblu è stato uno dei punti focali con una stagione da urlo corredata da 5 goal e 3 assist. Anche in questo caso si tratta di un giocatore preso a poco nelle aste sia di inizio campionato che di riparazione.

Dejan Kulusevski (7,72): classe 2000, l’Atalanta lo ha dato in prestito secco con l’obiettivo di valorizzare il calciatore di cui si è detto sempre un gran bene ma che non aveva ancora una certa identità. Missione riuscita così bene che la Juventus l’ha acquistato a gennaio con una cifra vicino ai 40 milioni di euro. Per lo svedese stagione da 10 goal e 9 assist, un contributo pazzesco. Scommessa per intenditori.

Musa Barrow (7,35): il gambiano ha iniziato la stagione con l’Atalanta giocando come vice Zapata. Tanta panchina, poche occasioni per mettersi in mostra. A gennaio la scelta “forte”: col Bologna è stato sin da subito decisivo con la (quasi) doppietta di Ferrara e la doppietta di Roma. Complessivamente stagione da 9 reti e 5 assist per il gambiano che sarà ancora più maturo il prossimo anno.

BONUS TRACK

Marco Mancosu (7,51): capitano del Lecce, anima dei salentini fino alla fine. Tanti goal contro le big e anche nella coda finale, pur con i due errori dal dischetto, è sempre stato uno dei più positivi. Chiude la stagione con un bottino di 14 goal e due assist. Scommessa ripagata per gli intenditori delle categorie minori dove Mancosu è stato mattatore negli ultimi anni.

*fantamedia fornita dalle statistiche Gazzetta

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy