FOCUS. Le scommesse “perse”: Paquetà senza reti, Schone pochi lampi. Lyanco balbettante

FOCUS. Le scommesse “perse”: Paquetà senza reti, Schone pochi lampi. Lyanco balbettante

La top5 di Fantamagazine sulle scommesse perse in sede d’asta

di Mario Ruggiero, @MarioRuggi

Terminato il campionato è tempo di bilanci, mettere una riga sopra alla stagione appena conclusa e pensare già al prossimo torneo. La redazione di Fantamagazine ha redatto la top5 delle scommesse perse in sede di asta. Calciatori che per diversi motivi erano considerati delle ‘scommesse’ ad inizio stagione e che sono diventati, nel corso del torneo, delle meteore.

Ionut Radu (4,05): titolare indiscusso della porta del Grifone nello scorso anno, in cui si era messo in mostra con successo. In questa stagione è stato cambiato senza pietà dopo un girone d’andata pietoso con ben 35 reti subite (su 17 presenze). A gennaio il Parma lo aveva prelevato per farlo giocare con continuità a causa dell’infortunio di Sepe, ma prima le ottime prestazioni di Colombi, poi il lockdown (che ha consentito il recupero dell’estremo difensore partenopeo) lo hanno praticamente relegato a terzo portiere degli emiliani.

Lyanco (5,15): doveva essere l’anno dell’esplosione,  dopo i buoni sei mesi giocati a Bologna sul finire della scorsa stagione. Il brasiliano, invece, non sboccia. Crolla con tutto il Torino nell’anno orribile incappato dalla formazione piemontese che si salva grazie al contributo di un altro carioca come Bremer e del solito Belotti.

Lucas Paquetà (5,7): siamo consapevoli che il goal non sia il suo pezzo forte (44 presenze e una sola rete in rossonero), ma in quest’annata particolare riesce a chiudere senza il bonus pesante nonostante raccolga 24 presenze. Numeri da difensore più che da trequartista. Un solo assist a referto, tanti mal di pancia (palesati ad inizio e nel corso dell’annata) e gestione del suo talento quasi nullo. Dall’altra parte Calhanoglu si è ritrovato ed ora è un perno fondamentale del Milan di Pioli.

Andrea Pinamonti (6,15): alzi la mano chi non abbia completato il reparto offensivo prendendo il giovane di belle speranze reduce da una positiva esperienza al Frosinone nonostante la retrocessione dei canarini. Si è ripreso nel lockdown chiudendo il campionato complessivamente con 5 goal e due assist segnando tre reti consecutive tra Brescia, Juventus e Udinese.

BONUS TRACK

Lasse Schone (6,03): anche lui, come Pinamonti, era idealmente al centro di tutte le strategie in sede d’asta. Il suo pedigree e la sua bravura nei calci da fermo (angoli e punizioni) lo avevano inserito in cima alla lista dei fantallenatori. Il campo ha decretato 2 reti (con Milan e Spal) e tre assist. Un bottino inferiore alle grandi aspettative poste su di lui. Scommessa, dunque, persa con amarezza.

*fantamedia fornita dalle statistiche Gazzetta

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy