Fiorentina, infortunio Bonaventura: l’esito degli esami e i tempi di recupero

Il centrocampista alle prese con una lesione di primo grado al flessore dell’alluce sinistro

di Mauro Maccioni

L’infortunio di Bonaventura ha preoccupato tutti, con la Fiorentina che attendeva l’esito degli esami per capire l’entità del problema. Già Prandelli nel post partita aveva lasciato trapelare brutte sensazioni, confermate dai risultati di pochi minuti fa. Bonaventura ha subito una lesione di primo grado al flessore dell’alluce sinistro, elemento che prolunga il suo stop. I tempi di recupero sono di circa 20 giorni e la Fiorentina spera di recuperarlo al massimo per il 21 marzo contro il Milan. Altrimenti, la sosta prolungherà l’attesa ma permetterà un recupero completo e graduale.

Prandelli, dunque, dovrà fare a meno di Bonaventura.

IL REPORT

Ecco il bollettino della Fiorentina: “ACF Fiorentina comunica che nella mattinata di oggi Giacomo Bonaventura è stato sottoposto ad accertamenti diagnostici che hanno evidenziato una lesione di primo grado a carico del muscolo flessore lungo dell’alluce della gamba sinistra. Il calciatore ha già iniziato le cure del caso e verrà rivalutato nei prossimi giorni.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy