Fantainviati: Milan – Inter, ultime news e probabili formazioni

Milan: G.Gomez o Zapata al fianco di Paletta. Inter: Più Brozovic di Banega.

di Stefano Giustini, @Alobrasil74

[opta widget=”optafacts” season=”2016″ match=”879300″]

 

QUI MILAN

Romagnoli più no che si. Il dilemma di chi sarà al fianco di Paletta si infittisce. Le ultime arrivano da Gustavo Gomez che di ritorno dagli impegni con le nazionali, ha perso la coincidenza. Il ragazzo non c’entra niente, ma ieri ha saltato l’allenamento, arrivando a Milanello nel tardi pomeriggio, allenandosi da solo in palestra. Solo oggi può aggregarsi al resto della truppa. Zapata l’altro contendente per affiancare Paletta non ha mai messo piede in campionato, ed è appena rientrato dal lungo infortunio alla caviglia. Montella ora deve scegliere: chi è più avanti nella preparazione (G.Gomez) o chi ha più esperienza per queste tipo di partite (Zapata). Alessio Romagnoli è mancato solo una volta in questo inizio di stagione, a San Siro contro il Sassuolo, risultato tre gol incassati, maggior passivo in casa dei rossoneri. Gustavo Gomez è sceso in campo da titolare in tre occasioni: 2 vittorie, 1 sconfitta, 7 gol incassati (Sassuolo in casa, Napoli in trasferta). Le premesse non sono rosee per il partner di Paletta, a meno di clamorosi recuperi dell’ultima ora di Romagnoli.

Ma veniamo alla probabile formazione che Montella manderà in campo. Gigio Donnarumma tra i pali, il campioncino rossonero giocherà il suo secondo derby da titolare, non ancora maggiorenne. Davanti a lui da destra a sinistra: il capitano Abate, Paletta G.Gomez e De Sciglio in vantaggio su Antonelli. In mezzo al campo in cabina di regia il baby Locatelli, sperando possa emulare le gesta tecniche esibite contro i campioni d’Italia della Juventus. Nel ruolo di mezzala gli inamovibili, Kucka e Bonaventura. Panchina per Mati Fernadez, Pasalic e Josè Sosa. In avanti nel tridente torna Niang dopo aver smaltito i postumi influenzali, con lui Suso e probabilmente Carlos Bacca. Lapadula, l’eroe di Palermo potrebbe avere spazio a gara in corsa.

 

QUI INTER

In casa Inter ci sarà il debutto del nuovo tecnico Stefano Pioli. La prima prova tattica in vista del derby, ci sarà alla Pinetina questa mattina. I cinque nazionali rientrati ieri dagli impegni con le nazionali (Murillo, Miranda, Medel, Banega e Nagatomo), dopo il lavoro di scarico, oggi si alleneranno in gruppo. Il nodo principale da sciogliere è il ballottaggio tra Brozovic e Banega. Ad oggi il croato è in vantaggio sull’argentino, rientrato solo ieri a Milano. Con Brozovic in campo, Pioli garantirebbe più copertura e equilibrio rispetto ad un trequartista come Banega, meno utile in fase di ripiegamento. L’altro dubbio è capire chi giocherà sulle fasce: Ansaldi e D’Ambrosio sono in vantaggio su Santon e Nagatomo. L’ex genoano è rientrato in gruppo da due giorni e sembra aver superato i problemi fisici, da valutare la corsia di destra dove agirà Niang. D’Ambrosio ha più fisico e gamba, Nagatomo è più rapido, Pioli deciderà nella rifinitura.

Ora vediamo come Pioli probabilmente schiererà il suo 4-3-3: in porta Handanovic, a destra ballottaggio D’Ambrosio/Nagatomo, in mezzo Murillo e Miranda a sinistra Ansaldi. Panchina per il ristabilito Ranocchia e Santon. In mezzo al campo torna Medel dopo la lunga squalifica, indispensabile per far filtro davanti alla difesa, mezzali Brozovic in vantaggio su Banega e il portoghese Joao Mario, la mente di Pioli.  In avanti al lati di Icardi, che aspetta con ansia il primo centro nel derby, Candreva e Perisic. Panchina per Eder, Jovetic, Gabriel Barbosa e Palacio.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy