Fantacalcio Magic Gazzetta: l’intervista al campione 2017-2018

Fantacalcio Magic Gazzetta: l’intervista al campione 2017-2018

Ecco i segreti della strategia vincente che lo ha portato a trionfare nella classifica generale Magic Gazzetta.

di Francesco Spadano, @francespadano

Siamo arrivati alla fine del campionato di Serie A e per il nostro amico Alfio, consulente specializzato nella sezione ”fantaconsigli” del forum ”Gruppo Esperti”, è stato un finale ricco di soddisfazioni. Con 2974,5 punti totali, infatti, la sua “Verena sempre nel cuore 75” si è aggiudicata la prima posizione nella classifica generale del concorso Magic Gazzetta di quest’anno, che metteva in palio una Jaguar XF Prestige.

Scopriamo insieme i consigli e le strategie che hanno portato Alfio al trionfo, superando ben 79822 altre squadre iscritte al concorso Magic Gazzetta.

FANTACALCIO MAGIC GAZZETTA: L’INTERVISTA AL CAMPIONE 2017-2018

 – Ciao Alfio, da quanti anni fai il Fantacalcio? “Sono circa 20 anni che faccio il Fantacalcio Magic, praticamente da quando si usava il telefono di casa per iscrivere le squadre. Poi, con l’avvento di internet e la gestione facoltativa impostata dal concorso tramite un sito web dedicato, la situazione è cambiata in termini di praticità nella gestione delle squadre”.

  Ok, partiamo: quante squadre hai iscritto al Campionato Magic di Gazzetta? E poi fai anche un Fantacalcio privato con amici? “Quest’anno ho iscritto circa 250 squadre, ma una prima scrematura la si ha immediatamente. Dopo una decina di giornata ne seguivo solo una ventina, dopo 20 giornate una decina. Dal trentunesimo turno di campionato sono balzato in testa alla generale senza più mollarla e ho seguito solo la squadra con cui ho vinto il torneo più altre due, piazzatesi intorno al novantesimo posto. Partecipo anche a due leghe private, una con i ragazzi del forum Gruppo Esperti e un’altra composta da ben 40 squadre, divise in diversi gironi. Sono due anni, compreso questo, che vinco il mio girone, quindi diciamo che è stata un’annata super”.

 – Quadybala-juventusl è il modulo che hai schierato con più frequenza quest’anno?Secondo me il modulo più equilibrato prevede la difesa a 4 per via dei modificatori della difesa diversi rispetto a quelli classici, anche per via dei gol dei difensori che valgono +4.5, rispetto ad un attaccante che porta a casa un classico +3 qualora segni. Dopo la difesa a 4, ci sono stato periodi, soprattutto all’inizio della stagione, dove giocavo col 4-1-4-1, ma è un modulo che rischia di lasciarti in 10, perché se non ti gioca il centrocampista titolare, rischi di avere pochi sostituiti in panchina. Ho virato, quindi, sfruttando le finestre di mercato, su di un 4-3-3 o un 4-3-1-2, alternando le tre punte al trequartista ed utilizzando spesso Mertens o Dybala”.

 – Quanto è stato importante il forum ”Gruppo Esperti” e il nostro portale ”Fantamagazine per scegliere i giocatori giusti ogni giornata e in fase di mercato? “Entrambi sono stati  importantissimi per valutare tutti i vari giocatori, i titolari e le possibili sorprese. Nello schierare la formazione le scelte erano quasi obbligate, ma nel rush finale ho scambiato opinioni con i consulenti del Forum Gruppo Esperti con cui faccio anche una lega privata da due anni, come detto prima. Ed è andata bene”.

– Raccontaci la tua strategia: preferisci puntare su uno zoccolo duro di top player o valutare le giuste rotazioni a seconda delle giornate? “La strategia é sempre la stessa: iscrivere tante squadre sfruttando il punteggio di ingresso e provare una specie di sistema da totocalcio. La spina dorsale nella mia squadra era costituita da De Vrij, Caldara, Cancelo, Savic, Cristante, Hamsik, Khedira, Immobile e Icardi. Poi molti giocatori hanno dato il loro contributo durante il campionato. Penso, infatti, a Dybala nel periodo a cavallo tra la ventesima e trentesima giornata, Quagliarella nel periodo in cui segnava tantissimo e Skriniar, poi ceduto perché lo avevano in tanti e volevo differenziarmi”.

Cancelo - Inter– Quali sono le tue scommesse vinte quest’anno? “La scommessa migliore in realtà è stata lo studio. Ho creato un mio programma, che mi permetteva non solo di tentare di prevedere i migliori calciatori in un determinato periodo di tempo, ma anche di monitorare i calciatori più presenti nelle rose dei miei avversari. La strategia è stata quindi la mia scommessa più importante. Come calciatori, considerando l’enorme importanza della difesa, direi che Cancelo è stata la mia scommessa migliore, in quanto lo presi poco prima che iniziasse a giocare con continuità e ha tenuto medie molto importanti, non ultimo il 7 in pagella contro la Lazio, che di fatto mi ha portato il modificatore di +2 e mi ha permesso di trionfare nel torneo. Un altro nome? De Vrij, che in pochi avevano tra i miei avversari.

 – Un ultima domanda, nel calcio reale per quale squadra tifi? “Fin da piccolo tifo per la squadra della mia città, il Catania. Nella speranza che possa tornare presto in Serie A”.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. JosephDJV - 1 anno fa

    Grande Alfio, bravissimo

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy