Fantacalcio, chi gioca e chi no: dubbi e ballottaggi per la 10a giornata

Tanti dubbi e ballottaggi in questa 10a giornata di Serie A. Il turno infrasettimanale è quello più odiato dai fantallenatori.

di Marco Agostinelli, @Ago_el_loco

Giusto il tempo di archiviare la 9a giornata, che si ritorna subito in campo con il turno infrasettimanale. La giornata si apre con l’anticipo del martedì, in programma la sfida tra Inter e Sampdoria. Mercoledì Atalanta-Verona alle ore 18 e in serata tutti gli altri match, tra cui spicca Chievo-Milan, con i rossoneri in cerca di riscatto nella complicata trasferta contro gli uomini di Maran. Sfida particolare per il Cagliari di Diego Lopez che torna in panchina davanti al suo pubblico e affronterà il Benevento di De Zerbi, che è subentrato a Baroni.

TUTTI I CALCIATORI IN DUBBIO E BALLOTTAGGIO NELLA 10a GIORNATA DI SERIE A

Inter – Spalletti potrebbe optare per qualche cambiamento per dare fiato a giocatori come Candreva e Borja Valero, soprattutto l’ex Fiorentina è insidiato dal rientrante Joao Mario. In difesa la novità potrebbe essere rappresentata da Dalbert al posto del giapponese Nagatomo, nonostante sia apparso in buona forma nelle ultime uscite.

Sampdoria – Giampaolo dovrebbe rilanciare Ramirez dall’inizio, ma a fargli posto potrebbe essere Quagliarella (fisicamente non al meglio) e non Caprari. Restano aperti i ballottaggi Ferrari-Regini, e Linetty-Barreto e Sala-Bereszynski, con i secondi pronti a tornare titolari.


Atalanta – Il dubbio più grande di Gasperini è quello relativo a Papu Gomez. Il tecnico orobico, che ritrova Toloi, proverà fino all’ultimo a recuperare il suo capitano, e potrebbe rilanciare Gosens al posto di Spinazzola.

Verona – Pecchia è alle prese con qualche grattacampo: Buchel ha un guaio ad una spalla, Caceres è ko così come starà senza lo squalificato Zuculini. In mediana si candida Fossati per giocare dal 1′. Conferma il tridente Cerci-Pazzini-Verde con Kean pronto ad entrare a gara in corso. Da valutare la posizione di Romulo, che potrebbe essere confermato nel centrocampo a 3 o che potrebbe retrocedere nel ruolo di terzino.


Bologna – De Maio sostituirà lo squalificato Gonzalez, ma la novità è il ritorno dall’inizio di Mattia Destro che tornerà al centro dell’attacco in virtù dell’infortunio di Palacio (out 10 giorni). Nel tridente possibilità di rivedere Krejci in corso d’opera. A centrocampo ipotesi Nagy.

Lazio – Poco spazio al turnover tra i biancolesti, ma Inzaghi potrebbe decidere di concedere un turno di riposo a capitan Lulic, dando spazio al rientrante Lukaku. In attacco conferme per la coppia Luis Alberto-Immobile.


Cagliari – Esordio casalingo per Lopez che rimette Pavoletti al centro dell’attacco confermando Joao Pedro sulla trequarti. In attacco ballottaggio apertissimo tra Sau e Farias. Tra i pali proverà a recuperare Rafael (Crgano è ko) ma Crosta è pronto a sostituirlo.

Benevento – L’esonero di Baroni e l’arrivo di De Zerbi aumentano le incertezze nell’undici titolare, anche se difficilmente il nuovo tecnico stravolgerà lo schema tattico in cosi poco tempo. Conferme per il 4-3-3 con Ciciretti e Lombardi a supporto di Iemmello e ballottaggio in mezzo al campo tra Chibsah e Nicolas Viola.


Chievo – Pochi dubbi e tante conferme per Maran, che valuta l’inserimento di Bastien al posto di Pucciareli con Birsa e Castro a supporto di Inglese. In difesa potrebbe rifiatare Dainelli con uno tra Tomovic e Cesar pronto ad affiancare Gamberini. Ballottaggi anche in mediana.

Milan – Sfida delicata per Montella, che perde Bonucci (2 turni di squalifica) e Bonaventura (problemi fisici). Ancora dubbi sul modulo che adotterà Montella, ma si va verso il 3-4-2-1 con Suso e Calhanoglu in appoggio ad Andrè Silva – che è in vantaggio su Cutrone e Kalinic. In difesa potrebbe rimanere ancora in panchina Musacchio, con Rodriguez arretrato e sulle fasce Borini dirottato a sinistra e Calabria a destra.


Fiorentina – Ancora out Saponara, centrocampo a 3 con Benassi, Badelj e Veretout, in attacco questa volta potrebbe toccare a Babacar partire dall’inizio nella staffetta con Simeone. Solito ballottaggio sulla corsia di destra tra Bruno Gaspar e Laurini.

Torino – Barreca potrebbe riprendersi il posto sulla corsia mancina dopo lo spezzone contro la Roma, mentre in attacco Boyé e Berenguer insidiano la titolarità di Niang e Sadiq, apparsi poco lucidi nell’ultimo turno contro la Roma.


Genoa – Juric dovrebbe rilanciare Galabinov dal 1′ minuto al fianco di Taarabt. Conferme in difesa e a centrocampo, con l’unico ballottaggio sulla corsia destra con Lazovic pronto a riprendere il posto da titolare in luogo di Rosi (a cui sono stati applicati 5 punti di sutura dopo la gomitata di Bonucci).

Napoli – Tra i partenopei potrebbe esserci qualche variazione rispetto ai soliti inamovibili undici. Difficilmente Sarri rinuncerà al suo tridente, ma potrebbe far partire dalla panchina Allan (con Zielinski titolare). In difesa potrebbe cambiare il terzini destro con Maggio al posto di Hysaj e Albiol potrebbe lasciare il posto a uno tra Maksimovic e Chiriches.


Juventus – Allegri questa volta dovrà fare a meno di Mandzukic (squalificato) e nel suo 4-2-3-1 Douglas Costa si candida per una maglia da titolare. Bernardeschi in lotta con Cuadrado. In mezzo al campo difficile recuperare Matuidi e allora conferme per Pjanic e Khedira (o Bentancur), mentre in difesa le novità potrebbero essere rappresentate da Barzagli e Asamoah pronti a dare un turno di riposo a Chiellini e Alex Sandro.

Spal – Dopo il ko casalingo con il Sassuolo, mister Semplici valuta la coppia Paloschi-Borriello dall’inizio e prova a recuperare Felipe. Possibile chance da titolare per Konaté sulla corsia mancina.


Roma – Perotti riprende il suo posto nel tridente al fianco di Dzeko, mentre è sfida aperta per la terza maglia tra El Shaarawy, Under e Florenzi. Con quest’ultimo nel tridente toccherà a uno tra Bruno Peres e Karsdorp prendersi la fascia destra. In difesa proverà a recuperare Fazio, ma Di Francesco potrebbe non rischiarlo e confermare Juan Jesus e Hector Moreno.

Crotone – Probabile assente Rohden anche se Nicola farà di tutto per provare a recuperarlo, in attacco sfida aperta tra Nalini, Simy e Trotta per affiancare Budimir, ancora a caccia del primo goal in campionato nella sua seconda avventura al Crotone.


Sassuolo – Falcinelli o Matri? Questa volta il favorito sembrerebbe proprio l’ex Crotone. In difesa Lirola dovrebbe riprendere il suo posto sulla corsia destra, mentre in mezzo Sensi sostituirà l’acciaccato Duncan.

Udinese – Nonostante la brutta sconfitta con la Juventus, i friulani confermano il 4-4-2 con De Paul e Jankto esterni e Maxi Lopez e Perica in attacco, anche se Lasagna scalpita per riprendersi la maglia da titolare. In mezzo al campo ballottaggio Behrami-Halfredsson, con Barak che insidia Fofana. A destra Widmer in sfida aperta con Stryger Larsen e Ali Adnan.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy