Euro 2016 Croazia – Cacic conferma: Srna c’è

Euro 2016 Croazia – Cacic conferma: Srna c’è

Srna onora la morte del padre volando ai funerali in Croazia, poi torna subito in Francia, per essere presente in campo insieme ai suoi compagni.

di Riccardo Cerrone, @riki171980
Srna

L’allenatore della Croazia ha confermato che Srna sarà regolamentante in campo venerdì nel match tra Croazia e Repubblica Ceca, a pochi giorni dalla scomparsa del padre.

SRNA SARÀ IN CAMPO CON LA SUA CROAZIA

Una di quelle storie che ti lascia con il fiato sospeso, e gli occhi gonfi, ma allo stesso tempo ti ricorda la bellezza e la forza dello sport.  E’ da poco finita Turchia – Croazia, partita vinta dai bianco rossi con una prestazione maiuscola, trainati dalla forza e dall’esperienza del loro capitano Darijo Srna, 34 anni, in forza da ben 13 anni allo Shaktar Donetsk.
Il terzino apprende con sgomento una notizia che sicuramente non si aspettava, almeno non in quel momento così felice: il papà, Uzeir, è deceduto all’età di 75 anni, mentre da casa stava guardando in televisione il match del figlio contro la Turchia; una notizia certamente inaspettata ma non proprio imprevedibile: il papà infatti lottava da anni contro una brutta malattia.

Dopo la partita, Darijo è partito immediatamente per Metkovic, per essere presente all’ultimo saluto al papà Uzeir. In molti avrebbero messo in discussione il lato sportivo, ponendo gli interessi della famiglia al di sopra di un evento pur tanto importante come EURO2016. Ma Darijo Srna è uno di quei calciatori che non esistono più, e spinto da quella passione che proprio il papà gli ha trasmesso da ex portiere di calcio, ha ripreso l’aereo e stamane era nuovamente al servizio di Čačić, per l’allenamento mattutino.

Venerdì Srna sarà regolarmente in campo a guidare da capitano la fantastica storia della Croazia che arriva ad Euro2016 non certo come favorita, ma di sicuro come possibile sorpresa. Certamente questo evento lascerà il segno nel cuore di Srna, che ha condiviso questa triste pagina con un altro terzino destro, Garics, il quale solo venerdì scorso ha perso il papà proprio mentre stava per cominciare la sua avventura agli Europei, ma certamente avrà voglia di onorare la memoria dell’amato genitore come lui stesso avrebbe voluto: una grande partita.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy