Emergenza Coronavirus, Mancini: “Rinvio Europeo? L’importante è la salute di tutti!”

Il tecnico della Nazionale parla del possibile rinvio dell’Europeo e di chi potrebbe partecipare.

di Stefano Martelli, @Ste1983NO

Roberto Mancini, commissario tecnico della Nazionale Italiana, parla del Coronavirus e del possibile rinvio del prossimo Europeo, parlando anche di possibili convocati che cambieranno in caso di Europei nel prossimo anno.

LE PAROLE DI MANCINI

Sulle squadre italiane ferme per il Coronavirus: “Bisogna lasciare a casa i giocatori, tutti. Sono professionisti e sanno cosa fare. Se e quando ripartirà il campionato, avranno dieci giorni o due settimane per allenarsi regolarmente”.

Sull’Europeo e il possibile rinvio: “Bisogna aspettare martedì per capire se l’Uefa vorrà rinviare l’Europeo o meno. Decideranno loro, i problemi che abbiamo in Italia da 15 giorni ora li avranno tutte le altre nazioni; non so come potrà andare a finire. Ci sono cose più importanti dell’Europeo, senza dubbio. Se rinviano l’Europeo, possiamo vincere anche tra un anno. L’importante è la salute di tutti e che si possa tornare tutti allo stadio a divertirsi, vedere persone che muoiono in questi giorni ci fa troppo male”.

Sui possibili convocati: “Avevo una lista di convocati abbastanza sicura, erano pronti con soltanto qualche dubbio da decidere all’ultimo. Dovesse slittare di un anno, cambierebbero un po’ di cose”

Su Chiellini e Zaniolo: “Chiellini nel 2021? Beh, avrà un anno in più di esperienza. Non forzerò il rientro di Zaniolo dall’infortunio, che si giochi l’Europeo in questa estate o nel 2021. Vediamo come procederà la sua riabilitazione e come si riprenderà”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy