Dubbi e ballottaggi 28a giornata: da Pjaça a Pasalic, da Bernardeschi a Milik, da El Shaarawy a Marchetti

Tanti i nomi in dubbio per la 28a giornata. Piaça cerca spazio, probabile panchina per Sau, Defrel acciaccato, Bernardeschi recupera. Ecco tutti i calciatori in forse per la prossima giornata di Serie A.

di Fabiola Graziano, @grazianofaby

La 28a giornata è alle porte. Si inizia già domani venerdì 10 marzo alle 20:45 con l’anticipo di lusso tra Juventus e Milan nella cornice dello Stadium di Torino. A seguire, ci sarà il sentitissimo derby della Lanterna, in programma tra Genoa e Sampdoria sabato 11 alle 20:45. Domenica 12 sarà la volta del lunch match Sassuolo-Bologna, mentre alle 15:00 si sfideranno Chievo-Empoli, Fiorentina-Cagliari, Inter-Atalanta, Napoli-Crotone e Pescara-Udinese. I posticipi saranno ben due: Palermo-Roma andrà in scena al Barbera domenica sera, mentre per Lazio-Torino si dovrà attendere lunedì 13 alle 20:45. Scopriamo ora tutti i giocatori in dubbio e in ballottaggio squadra per squadra.

TUTTI I CALCIATORI IN DUBBIO E BALLOTTAGGIO NELLA 28A GIORNATA DI SERIE A


Juventus – E ci risiamo. L’armata di Massimiliano Allegri incontra per la quarta volta in questa stagione il Milan di Montella. In vista del big match con i rossoneri, il tecnico livornese deve sciogliere alcuni dubbi in difesa, scaturiti dall’infortunio di Chiellini: ballottaggio dunque tra Benatia e Barzagli, con il marocchino in leggero vantaggio sull’italiano. Tra centrocampo e attacco, l’unico dubbio deriva dal nome di colui che sostituirà lo squalificato Cuadrado: al momento il più quotato sembra essere Pjaça, anche se lo stesso Allegri non ha escluso l’ipotesi di un eventuale cambio di modulo e il conseguente utilizzo di un terzo centrocampista, che corrisponderebbe al nome di Marchisio.

Milan – Difesa a quattro per Montella per tentare di arginare Higuain e compagni: a destra e a sinistra si dovrebbero vedere rispettivamente De Sciglio e Romagnoli, mentre la coppia di centrali dovrebbe essere formata da Paletta e Zapata. Ballottaggio nel centrocampo rossonero tra Pasalic e Bertolacci, con il primo favorito sul secondo. La cabina di regia dovrebbe essere affidata a Sosa, con Locatelli ancora febbricitante. Davanti solito pericoloso tridente con Suso, Bacca e Deulofeu.


Genoa – Nonostante il processo che lo vede conivolto, Izzo sembra godere appieno della fiducia di Mandorlini: pertanto, ancora una volta dovrebbe avere la meglio su Gentiletti per la maglia da titolare nel derby della Lanterna. Altro ballottaggio a metà campo, dove Ntcham sembra essere recuperato, anche se potrebbe comunque partire dalla panchina: al suo posto dovrebbe esserci Cataldi.

Sampdoria – Nella difesa blucerchiata si ripropone il ballottaggio tra Pavlovic e Regini per il ruolo di terzino sinistro. Sulla trequarti Fernandes dovrebbe avere la meglio su Djuricic, mentre il diffidato Linetty dovrebbe essere sostituito da Barreto. In attacco si va verso la riconferma di Muriel al fianco di Quagliarella, con Schick nuovamente in panchina.


Sassuolo – Cannavaro rientra e si riappropria della retroguardia neroverde, mentre in settimana hanno lavorato a parte Defrel e Antei. A centrocampo Missiroli dovrebbe accomodarsi in panchina, mentre a completare il tridente d’attacco con Berardi e Matri dovrebbe esserci Politano, ancora una volta in vantaggio su Ragusa.

Bologna – L’infermeria bolognese non vuole proprio svuotarsi. Ancora fermi ai box Gastaldello, Rizzo, Mbaye e Krafth. Davanti Destro tenta di soffiare il posto a Petkovic, mentre a centrocampo per una maglie se la giocano nuovamente Nagy, Taider e Pulgar, con il primo in pole position rispetto agli altri due.


Chievo – Tanti dubbi in difesa e in attacco per Mister Maran. Nel reparto avanzato la coppia Meggiorini-Inglese vede in lontananza l’insidia rappresentata dal duo Gakpè-Pellissier, anche se al momento la prima alternativa rimane sempre la più quotata. Nella retroguardia, invece, Spolli si candida prepotentemente per una maglia da titolare dopo essere rimasto in panchina a Milano.

Empoli – Con Mchedlidze ancora out per via degli ormai noti problemi alla schiena, Martusciello dovrebbe puntare sulla coppia d’attacco formata da Pucciarelli e uno tra Maccarone e Marilungo, con il primo in netto vantaggio sul secondo. In difesa, acciaccato anche Bellusci, che però dovrebbe comunque essere in campo dal primo minuto: qualora non dovesse farcela, il suo posto verrebbe occupato da Cosic. A centrocampo Krunic dovrebbe avere la meglio su Buchel.


Fiorentina – Saponara ha scontato la squalifica, ma sulla trequarti della Viola dovrebbe rivedersi Bernardeschi che pare si sia ripreso dall’infortunio alla caviglia e sembra pronto a riprendersi il suo posto anche a discapito di Ilicic. Ballottaggio anche tra Tello e Olivera, con il primo favorito sul secondo.

Cagliari – Per il match al Franchi Rastelli potrebbe puntare su Di Gennaro in cabina di regia al posto di Tachtsidis, con Sau che potrebbe riaccomodarsi nuovamente in panchina per lasciare spazio a Borriello e Joao Pedro. Non vanno dimenticati inoltre gli infortunati Ceppitelli e Melchiorri.


Inter – Smaltiti gli acciacchi, Brozovic dovrebbe comunque rimanere in panchina nella sfida contro i bergamaschi, a favore di un Banega che si è messo particolarmente in mostra nel successo in terra sarda. In difesa, vanno monitorate le condizioni di Medel che oggi ha abbandonato anzitempo l’allenamento: nel caso in cui non dovesse essere disponibile, al suo posto ci sarà Ansaldi. Consueto tridente d’attacco con Candreva-Perisic-Icardi.

Atalanta – Scontata la squalifica, Kessiè può ritornare a farla da padrone nel centrocampo bergamasco. In difesa, stavolta è squalificato Masiello che lascerà dunque spazio a Zukanovic. Inamovibile il duo offensivo Gomez-Petagna. Non al 100% Dramè, Migliaccio e Pesic.


Napoli – Non c’è tempo per leccarsi le ferite europee inflitte dal Real Madrid e che sono costate agli azzurri di Sarri l’eliminazione dalla Champions. Ora c’è da concentrarsi sul Campionato e su quel secondo posto in classifica che dista solo due punti. Pertanto, non è detto che venga attuato un grande turnover, anche se Rog e Milik scalpitano per rientrare a pieno regime nell’undici titolare. In mezzo al campo solito ballottaggio Jorginho-Diawara.

Crotone – Emergenza in difesa per Mister Nicola, viste le squalifiche di Rosi e Ceccherini. Al loro posto, probabile impiego dal primo minuto di Sampirisi e Dussenne. Ballottaggio a metà campo tra Barberis e Capezzi, mentre il tridente dovrebbe essere composto da Stoian-Falcinelli-Acosty.


Pescara – Fornasier è l’indiziato numero uno per una maglia da titolare nella difesa di Zeman, vista la squalifica di Coda e i guai fisici di Campagnaro. Ma per il tecnico boemo, purtroppo, i problemi non finiscono qui: difatti, sono fermi ai box anche Bahebeck, Mitrita, Bovo e Gilardino, con Memushaj che deve essere valutato dato che ieri ha svolto differenziato in palestra, anche se sembra ancora in vantaggio su Muntari. In avanti il tridente sarà ancora composto da Benali-Cerri-Caprari.

Udinese – In allenamento si è rivisto Thereau, che la scorsa domenica aveva alzato bandiera bianca contro la Juventus. Il francese dovrebbe pertanto rientrare titolare, completando così il reparto offensivo già composto da De Paul e Zapata. Stagione finita per Fofana che ha rimediato la frattura del Perone contro i bianconeri di Allegri: al suo posto Jankto, in netto vantaggio su Kums.


Palermo – Malgrado le squalifiche di Balogh e Rispoli, in casa rosanero si tira un mezzo sospiro di sollievo grazie ai recuperi di Nestorovski, Cionek e Sallai. Ballottaggi in difesa: uno tra Goldaniga e Andelkovic e uno tra Morganella e Cionek.

Roma – Anche Spalletti deve fare i conti con la squalifica di Manolas. Sulle fasce potrebbero rivedersi Bruno Peres ed Emerson. In avanti, inamovibili Dzeko e Salah, mentre Perotti dovrebbe avere la meglio su El Shaarawy, che partirebbe così dalla panchina.


Lazio –  Ballottaggio tra i pali per Mister Inzaghi: recuperato pienamente Marchetti, il tecnico biancoceleste dovrà decidere se gettare nella mischia lui dal primo minuto al posto di uno Strakosha che ben ha fatto finora. Da valutare anche le condizioni di Biglia, che è tornato a lamentare un problema al polpaccio. 

Torino – Benassi rientra dalla squalifica e ritorna in campo dal primo minuto. Valdifiori è tornato al 100%, ma ancora una volta Lukic sembra essere in vantaggio per il ruolo di regista. Il tridente offensivo dovrebbe essere nuovamente composto da Iago Falque, Belotti e Ljajic, con quest’ultimo in un serrato ballottaggio con Iturbe, mentre pare essere più defilato Boyè.


0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy